CITTÀ

FOTO A Carapelle "Diversamente Meravigliosi"

A Carapelle "Diversamente Meravigliosi"

CARAPELLE,

La disabilità è normalità. La disabilità non è un indice di discriminazione. La disabilità si combatte con l’aggregazione, l’informazione e in molti casi anche con la prevenzione. Si chiama “Diversamente Meravigliosi” l’incontro organizzato dal circolo culturale “Il Salto” di Carapelle, che si propone di avviare un dialogo sulla disabilità, ma anche su problematiche che potrebbero sembrare distanti e che in realtà affliggono migliaia di persone, come accade nei casi dei disturbi del comportamenti alimentare (anoressia, vigoressia, bulimia e obesità). L’incontro si terrà venerdì 16 marzo alle 18 nella Parrocchia di San Giuseppe, a Carapelle. Tra i relatori, Umberto Di Michele (Circolo Culturale “Il Salto” – Carapelle), Dalma DE Michele (Psicologa specializzata in sessuologia), Anna Pia Mione (Terapista Danza Movimento terapia  Folkability TM),  Saverio Santoro (Referente Commissione Scuola “Le Ragioni del Cuore”), Maria Rosaria Liguori (Voce Nostra Onlus  - Carapelle), Vincenzo Affatato (Presidente “Associazione Straordinariamente Abili”), Valeria Cassitti (Educatrice Pedagogista). Il convegno dibattito, moderato dal giornalista professionista Piero Russo, vedrà anche la presentazione del libro di Dalma De Michele “La sessualità nei disturbi del comportamento alimentare”. Intorno alla disabilità c’è un mondo fantastico fatto da associazioni di volontariato, professionisti, famiglie, istituzioni religiose e civili che ha come compito quello di non lasciare i disabili e i loro nuclei familiari, che troppo spesso si sentono “allo sbaraglio” tra normative, ignoranza e millantatori.

 

 



Commenta l'articolo