CITTÀ

FOTO Il 7 dicembre a Carpino torna "Frasca Fanoia e Olio novello"

Il 7 dicembre a Carpino torna "Frasca Fanoia e Olio novello"

CARPINO,

 

Tutto pronto a Carpino dove anche quest'anno si rinnova, come di consuetudine, il tradizionale appuntamento della notte dell’Immacolata, divenuto per i carpinesi un giorno scandito dalle antiche tradizioni: tornare indietro nel tempo, riscoprendo gli usi e le tradizioni della cultura popolare, per tramandarli alle future generazioni.

E’ la notte di “Frasca, fanoia e olio novello” che il 7 dicembre giunge alla sua diciannovesima edizione, per riproporre la sentita tradizione della “fanoia”, isolato falò di rami d’ulivo che rievoca, con il fuoco che arde, l’antico rito pagano della purificazione e diventa pregno di significato cristiano alla Vigilia dell’Immacolata, poiché questo giorno è il prescelto per il rito del raccoglimento e di purificazione: l’ulivo bruciando diventa sacro e questa pianta rivela le sue molteplici attività: riscalda i cuori, rallegra le mense. È la notte di un paese che ritorna alle sue radici e dimostra ancora una volta di saper conservare intatte le sue tradizioni.

 

Nei quartieri del centro storico i sapori della terra si sposano con la primitiva cottura delle patate e delle olive cotte sotto la cenere, mentre il pane preparato in tutte le umide e sapide maniere tradizionali esalta l’olio novello, simbolo per eccellenza di purezza e di prosperità, frutto di questa terra e di un intero anno di lavoro.

La città dell’olio si trasforma in un vero laboratorio culturale a cielo aperto; attorno alle “fanoie” la comunità si raccoglie per intonare antichi canti rituali femminili che ripropongono sante e madonne medioevali in una sorta di ipnotiche cantilene mentre le struggenti note della Tarantella carpinese accompagnano i passanti ed i visitatori in questa notte sacra. A far da cornice per questa edizione 2017 nella seicentesca Piazza del Popolo i suoni travolgenti del gruppo giovanile ” “TARANT FOLK”, una formazione di giovani musicisti, la cui passione per le proprie tradizioni ha determinato l’unione di diversi ragazzi/e non solo di Carpino ma anche di Cagnano Varano e Ischitella.

· Ore 19,00 – Piazza del Popolo: Mercatino dell’olio di Carpino

· ITINERARIO NEI QUARTIERI ALLA SCOPERTA DELL’ANTICA TRADIZIONE DELLA FANOIA

· Ore 20,00 - Piazza del Popolo - Benedizione e accensione falò
- Degustazione di pane e olio novello nelle
Preparazioni tradizionali
- Pan cotto tradizionale con degustazione di
Olive e patate cotte sotto la cenere
-Orecchiette della “Collina dei Sapori” con cime
Di rape e olio novello
- Antichi Sapori della tradizione contadina

 

· Canti e balli della tradizione popolare carpinese con l’esibizione del gruppo Taranta Folk

 

 



Commenta l'articolo