CRONACA

FOTO Droga, Carabiniere si finge spacciatore: tre arresti a Cerignola

Droga, Carabiniere si finge spacciatore: tre arresti a Cerignola

CERIGNOLA,

Un anomalo viavai di persone in pieno centro a Cerignola, alle spalle delle “fosse granaie”, in via Cornelio Tacito, aveva insospettito i Carabinieri. Una stradina a senso unico, dove non vi era motivo che tante persone, non della zona, transitassero proprio da li, e che si fermassero tutte proprio davanti a una specifica abitazione. Dopo un appostamento i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, in abiti borghesi, hanno bloccato uscire dall'abitazione una persona mentre un'altra è riuscita a salire a bordo della propria autovettura e a fuggire. Ne è nato quindi un inseguimento per le vie del centro di Cerignola, che si è concluso dopo qualche minuto. Il conducente è stato perquisito e, nelle tasche dei pantaloni, è stata rinvenuta una dose di cocaina. L’uomo bloccato all’esterno dell’abitazione, invece, ha consegnato spontaneamente una dose di hashish, dichiarando di averla appena acquistata dall'uomo dimorante all’interno dell’abitazione dalla quale i due assuntori erano appena usciti.

Qui, i militari, hanno fermato una donna, A.C., di 28 anni – dopo che la stessa si era scagliata contro i militari – e uomo, il marito della donna, soggetto già noto agli operanti perché più volte arrestato per spaccio.

Grottesca – riferiscono i militari – la situazione creatasi all'interno dell'abitazione: i militari hanno appurato l'attività di spaccio fingendosi spacciatori porgendo dalla finestra ad un acquirente 'il solito' pacco.

Tutti tre gli arresti di questa operazione: tutti sottoposti agli arresti domiciliari.



Commenta l'articolo