CRONACA

Cerignola, operazione dei carabinieri: scoperti armi e droghe

CERIGNOLA,

E’ stato necessario l’intervento dell’equipaggio del 6° Elinucleo di Bari nelle operazioni di contrasto alla criminalità nel cerignolano. Nel corso dei controlli pianificati, i Carabinieri della locale Compagnia hanno arrestato in flagranza un uomo già noto alle forze dell’ordine di 35 anni, sorpreso a girare con addosso un revolver cal. 38 special, con la matricola abrasa e il tamburo carico. L'arrestato è stato quindi portato al carcere di Foggia;

Sempre a Cerignola, il tempestivo intervento delle pattuglie impegnate nel servizio ha permesso di arrestare nell'immediatezza sette cittadini bulgari, di età compresa tra i 39 e i 19 anni, che poco prima, nella località Pozzo Terraneo, avevano aggredito in casa un nucleo familiare di loro connazionali, malmenandoli e rapinandoli, ma solo dopo aver devastato l'abitazione. Gli arrestati, tutti condotti presso il carcere di Foggia, dovranno rispondere di rapina e lesioni aggravate in concorso;

Nel popoloso quartiere San Samuele, invece, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato un chilo e mezzo circa di hashish, mezzo chilo circa di marijuana, tre etti di cocaina e, oltre a materiale vario per il taglio e il confezionamento dello stupefacente, una pistola lanciarazzi. La particolarità del rinvenimento risiede nel fatto che tutto il materiale illegale non è stato scoperto, come già nel recente passato, in vani di uso comune all'interno delle palazzine, ma interrato, all'interno di tubi di plastica, nelle aree verdi condominiali. 



Commenta l'articolo