SANITÀ

FOTO Piazzolla risponde a Gentile: "Il Tatarella fiore all'occhiello"

Piazzolla risponde a Gentile: "Il Tatarella fiore all'occhiello"

CERIGNOLA,

L’Ospedale Tatarella di Cerignola è uno dei fiori all’occhiello della sanità di Capitanata. Non è intenzione né della Regione Puglia, né della ASL ridimensionarlo”. Lo chiarisce il Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Foggia Vito Piazzolla. “Parlano i fatti – conferma -. La direzione ha avviato un percorso di implementazione degli organici, come si evince dagli stessi atti deliberativi adottati in questi mesi e dall’Atto Aziendale”. Il personale medico dell’unità operativa di Medicina Interna è stato incrementato di due unità e, per la prima volta dopo diversi anni, è stato espletato il concorso per il nuovo direttore di Struttura Complessa, con la nomina di una professionalità eccellente. Nelle Unità di Urologia, Oculistica ed Otorinolaringoiatria i medici in aspettativa, uno per reparto, sono stati prontamente sostituiti con altrettanti professionisti. In Urologia, inoltre, è in atto la procedura per l’attribuzione temporanea dell’incarico di direttore in attesa dell’espletamento del concorso. Il precedente incaricato, dott. De Ceglie, già sei mesi fa, raggiunti i requisiti previsti per il pensionamento, aveva chiesto di lasciare l’ospedale. Il Direttore Generale gli ha proposto, invano, di continuare l’incarico in attesa di trovare la soluzione migliore possibile per l’avvicendamento. “Cosa che, puntualmente stiamo facendo – commenta Piazzolla - e assicuriamo tutto il nostro impegno nella scelta di un nuovo direttore preparato e rigoroso come abbiamo fatto per gli altri tre incarichi di Struttura Complessa”. In piena attività è la Cardiologia, compresa l’unità di terapia intensiva: sono in servizio otto dirigenti medici, tanti quanti previsti dalla dotazione organica. L’Azienda, inoltre, ha a disposizione una graduatoria di dirigenti cardiologi da cui attingere in caso di necessità, per il conferimento di incarichi a tempo determinato, per la temporanea copertura dei posti vacanti o per eventuali sostituzioni di personale assente. Sono stati espletati avvisi pubblici e sono disponibili le relative graduatorie per il conferimento di incarichi a tempo determinato, anche per il Centro Trasfusionale, l’Unità di Pediatria (con annessa Fibrosi Cistica) e per la Struttura di Anestesia e Rianimazione. Per quanto concerne l’Unità di Nefrologia e Dialisi, la Direzione Generale ha segnalato ala Regione Puglia la mancata previsione della stessa e ne ha chiesto il mantenimento in quanto necessaria e strategica per la copertura di tutta l’area sud della provincia. Inoltre, l’equipe del reparto di Nefrologia, dove di recente è stato assunto a tempo indeterminato un dirigente medico, assicura i trattamenti emodialitici non solo presso l’Ospedale di Cerignola, ma anche nell’ambulatorio di Accadia. La Nefrologia, inoltre, garantisce tutte le attività di ricovero. 



Commenta l'articolo