CRONACA

FOTO Cerignola, termina la fuga di Kostadinov. Tentò di uccidere la compagna

Cerignola, termina la fuga di Kostadinov. Tentò di uccidere la compagna

CERIGNOLA,

E' terminata la fuga di Dimitar Kostadinov,  romeno di 50,arrestato ieri dai Carabinieri di Cerignola. L’uomo era latitante dal maggio 2016:  a suo carico un’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere per tentato omicidio.I fatti risalgono al febbraio del 2016 quando Kostadinov, per futili motivi, accoltellò la propria compagna. La donna, con ferite all’addome, fu trasportata al Tatarella e riuscì a salvarsi la vita. All'epoca, Kostadinov fu sottoposto a fermo di indiziato di delitto e condotto in Carcere a Foggia ma il Gip del Tribunale, pur ritenendo la sussistenza di prove a carico del Kostadinov circa la commissione del reato, ne aveva però ordinato la liberazione. La Procura di Foggia aveva quindi impugnato la decisione del Gip, e il Tribunale del Riesame di Bari, concordando con le tesi accusatorie dell’ufficio di Procura, ha emesso l'Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere a carico del Kostadinov che, però, aveva intanto fatto perdere le proprie tracce. I Carabinieri della Caompagnia di Cerignola lo hanno scoperto all’interno della baraccopoli in località “Pescia” a Foggia. Kostadinov è accusato di tentato omicidio.



Commenta l'articolo