CRONACA

Controllo straordinario nel cerignolano: arresti e denunce

CERIGNOLA,

Servizio straordinario di controllo del territorio operato dai Carabinieri nei comuni di Cerignola e Ascoli Satriano: il bilancio è di due persone arrestate e altre tre deferite in stato di libertà per reati di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, furto e ricettazione.
A finire in manette è stata BEU ELSA 27 anni, incensurata di origini albanesi. I militari hanno rinvenuto nella sua abitazione 10 grammi di cocaina, suddivisi in dosi e già pronti per lo spaccio. La donna è stata arrestata e sottoposta ai domiciliari. In carcere è finito invece Gerardo Curci, 45enne. L’uomo, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari anche per gravi reati, come il tentativo di assalto ad un furgone portavalori, in più circostanze ha violato le prescrizioni impostegli. Il Giudice competente gli ha revocato la misura meno afflittiva, ripristinando quella della custodia cautelare in carcere.

Sempre i militari della Stazione di Cerignola hanno deferito in stato di libertà per furto aggravato due donne, entrambe di nazionalità rumena ma dimoranti a Foggia, le quali con una scusa sono riuscite ad entrare in casa di un anziano e ad impadronirsi di una collana in oro per poi dileguarsi. L’immediata attività investigativa dei militari permetteva di individuare le due donne quali autrici materiali del fatto criminoso; le stesse risponderanno di furto con destrezza in concorso.

Ad Ascoli Satriano, infine, i militari della locale Stazione deferivano in stato di libertà un pregiudicato di Stornara per ricettazione. I militari, infatti, rinvenivano all’interno di un capannone, preso in locazione dal malfattore, 5 autovetture rubate tra Lucera, San Ferdinando di Puglia, Pescara, Barletta e Foggia. Si tratta di due Opel Corsa, una Mercedes classe A, una BMW serie 1 ed un’Alfa Romeo Giulietta, tutte poste in sequestro al fine di effettuare ulteriori accertamenti.



Commenta l'articolo