SANITÀ

FOTO Il 3 dicembre a Foggia il XXI Incontro Pugliese di Chirurgia

Il 3 dicembre a Foggia il XXI Incontro Pugliese di Chirurgia

FOGGIA,

La 'Chirurgia mini invasiva in urgenza' al centro del XXI Incontro Pugliese di Chirurgia che si terrà a Foggia presso l’Auditorium Santa Chiara sabato 3 dicembre a partire dalle 9.00. Presidenti del Convegno sono il Dott. Fausto Tricarico, il Dott. Lucio Ferrozzi e il Dott. Marco Ulivieri. Il Congresso si propone di offrire ai chirurghi pugliesi un up- to- date sulle urgenze in chirurgia addominale, puntualizzando gli aspetti clinico-diagnostici e le possibilità terapeutiche relativamente a patologie molto diffuse come l’appendicite acuta, la colecistite acuta, l’ulcera peptica perforata e la diverticolite acuta. Il progresso delle conoscenze nel campo diagnostico-terapeutico, sempre più in evoluzione, impone la necessità di definire delle linee guida riguardanti il trattamento laparoscopico di tali malattie.
Il confronto di esperti di chirurgia laparoscopica sarà lo spunto per un dibattito tra i maggiori esponenti della chirurgia pugliese sulle indicazioni ed i risultati della chirurgia addominale mini invasiva in regime di urgenza.

La prima sessione del Congresso sarà dedicata al tema particolarmente attuale dell’organizzazione delle gare per le forniture del materiale e strumentario chirurgico. Alla tavola rotonda è prevista la partecipazione diesponenti del Consiglio Direttivo Nazionale dell’Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani(ACOI), di esperti amministrativi sull’organizzazione di gare per forniture sanitarie, di chirurghi con specifiche competenze nella valutazione tecnica di strumentazioni chirurgiche e delDirettore Generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Ospedali Riuniti” di Foggia, Dott. Antonio Pedota.

La chirurgia mini-invasiva rappresenta oggi lo strumento più attuale con cui approcciare le patologie di interesse chirurgico- hadichiarato il Dott. Antonio Pedota. E’ in atto presso gli Ospedali Riuniti un miglioramento delle metodiche chirurgiche con l’acquisizione della chirurgia robotica attraverso il Robot Da Vinci, che valorizzerà ulteriormente le ottime capacità professionali presenti nelle strutture chirurgiche aziendali.”

All’interno della seconda sessione, sarà previsto un’interessante videoforum dedicato a casi clinici riguardanti urgenze chirurgiche trattate in laparoscopia, con la consegna del premio “Libero Bruno” al caso clinico scientificamente più interessante.
L’evento è stato accreditato al Ministero della Salute, ottenendo 6 crediti ECM.

 



Commenta l'articolo