SPORT

FOTO Il Foggia chiude il 2016 con il Siracusa. Vittoria obbligata per i rossoneri

Il Foggia chiude il 2016 con il Siracusa. Vittoria obbligata per i rossoneri

FOGGIA,

Ormai è una costante. Il Foggia incompleto e rabberciato. Succederà anche oggi col Siracusa. Gara delicata (stadio Zaccheria ore 16.30), che il Foggia deve vincere per chiudere al meglio il 2016 e prendere tre punti importanti per la propria classifica che ora dice quarto posto alle spalle di Juve Stabia, Lecce e Matera (tutte e tre oggi impegnate in trasferta). Dicevamo Foggia rimaneggiato. Stroppa si vedrà costretto a fare a meno di Empereur squalificato, Angelo, Gerbo, Letizia e Sicurella infortunati. Inoltre sono acciaccati, non al meglio ed in dubbio Vacca e Sarno (e dici niente). Le assenze non mutano, però, il concetto: il Foggia comunque deve vincere. Perché il Siracusa non è avversario super, soprattutto in trasferta dove zoppica parecchio e perché in ogni caso la panchina lunga consentirà a Stroppa di mettere in campo un undici all’altezza. Vediamo. Guarna tra i pali; Loiacono, Martinelli, Coletti e Rubin in difesa; Agazzi, Agnelli e Riverola a centrocampo, dove Vacca potrebbe recuperare in extremis; come Sarno in attacco dove – dovesse dare forfait il fantasista di Secondigliano – giocherebbero Chiricò, Padovan e Sainz Maza. Mica male, no?



Commenta l'articolo