POLITICA

FOTO Presepe incendiato. Noi con Salvini Puglia: gesto da non sottovalutare

Presepe incendiato. Noi con Salvini Puglia: gesto da non sottovalutare

FOGGIA,

Il Coordinamento Regionale Noi con Salvini Puglia commenta l'incendio provocato da un giovane cittadino africano e avvenuto nel cortile della Parrocchia della Madonna del Rosario. "Disgustoso e preoccupante quanto accaduto a Foggia dove una giovane "risorsa" di 25 anni del Gambia, ha prima distrutto una teca contenente una statua raffigurante la Madonna, e dopo bruciato un presepe nel cortile della Parrocchia della Madonna del Rosario".
Per Rossano Sasso Coordinatore Regionale Noi con Salvini Puglia "l'atto aberrante accaduto quest'oggi non deve assolutamente essere derubricato a gesto isolato da parte di uno squilibrato. La matrice religiosa è chiara ed evidente e manifesta ancora una volta l'impossibilità ad integrarsi con la nostra civiltà da parte di certi individui. Sono molteplici i fatti di cronaca in cui giovani africani si sono resi protagonisti nella nostra regione e non solo di gesti violenti e pericolosissimi, per fortuna questa volta non se la sono presa con persone. Ma non è ugualmente da sottovalutare il gesto e mi auguro - prosegue Sasso - che aldilà della condanna e conseguente espulsione dell'individuo, tale gesto serva a scuotere le coscenze dei foggiani e degli Italiani tutti. È ormai evidente a tutti il tentativo di sottomissione all'Islam sia culturale che militare da parte non di isolati squilibrati, ma di una rete che purtroppo pesca sempre più in tutta Europa. La soluzione - conclude Sasso - è sempre la stessa: stop invasione sulle nostre coste ed espulsione immediata di tutti i clandestini".



Commenta l'articolo