SANITÀ

FOTO Maltempo in Capitanata, ASL fa fronte all'emergenza ma restano alcune criticità

Maltempo in Capitanata, ASL fa fronte all'emergenza ma restano alcune criticità

FOGGIA,

All'indomani della forte ondata di maltempo che ha colpito l'intero Sud e in particolare la Puglia, l'ASL di Foggia traccia un bilancio: “Il sistema ha retto di fronte all’emergenza maltempo nonostante la complessità del territorio richiede. Permangono tuttavia alcune criticità nella Rete dell’Emergenza Urgenza che speriamo di risolvere a breve con il riordino complessivo”. Così sintetizza Vito Piazzolla, il Direttore Generale della Azienda Sanitaria Locale di Capitanata. L'ASL ha mantenuto i contatti con Prefettura, sindaci e i Direttori dei Distretti Socio-Sanitari e di Presidio, “per garantire il massimo della sicurezza ai cittadini nelle ore di forte maltempo”.
Il forte freddo ha causato il malfunzionamento di alcuni impianti di condizionamento e riscaldamento – fa presente Piazzolla - ma gli operatori dell’Area tecnica sono immediatamente intervenuti per controllare la tenuta degli impianti. Per quanto attiene la Rete di Emergenza 118, tutte le ambulanze sono state fornite di catene”.
Situazioni di criticità per fortuna scongiurate: “nonostante l’impraticabilità delle strade e la conseguente impossibilità, in qualche caso, di alcuni medici a raggiungere le postazioni di lavoro nei comuni più isolati del Gargano e dei Monti Dauni, tutti gli interventi richiesti dalla centrale operativa sono stati effettuati”.
Per quanto riguarda i Centri Dialisi, tutti i pazienti hanno effettuato i trattamenti.

Piazzolla rivolge, quindi, un ringraziamento particolare a tutti gli operatori dell’Azienda e alle associazioni di volontariato che, nella situazione di emergenza, hanno manifestato grande responsabilità e disponibilità, “l’ondata di maltempo non ci sta dando tregua. Per questo abbiamo ribadito lo stato di allerta ai Direttori delle strutture che operano sul territorio, in particolare su Monti Dauni e Gargano, dove, notoriamente, si registrano le maggiori difficoltà”.



Commenta l'articolo