SANITÀ

FOTO Minacce Don Uva: lo sconcerto dei sindacati

Minacce Don Uva: lo sconcerto dei sindacati

FOGGIA,

Apprendiamo con sconcerto, preoccupazione ed incredulità quanto si è verificato presso la Casa Divina Provvidenza di Foggia ai danni  degli imprenditori interessati all’acquisto del Don Uva: Paolo Telesforo e Michele D’Alba, rispettivamente amministratore delegato e presidente del consiglio di amministrazione di Universo Salute. E' il testo della nota a firma della Segreteria Territoriale CGIL -  FP, CISL - FP e UIL - FPL.    Tale atto, continua la nota, è ancora più grave in quanto si è perpetrato nella settimana decisiva per la procedura di un eventuale accordo sindacale, finalizzato a scongiurare dal rischio fallimento i complessi aziendali della Congregazione Ancelle della Divina Provvidenza di  Foggia, Bisceglie e Potenza e salvaguardare i 1500 posti di lavoro e la continuità assistenziale. Le scritte sui muri con contenuti minacciosi ed offensivi a nostro avviso sono gesti vili che queste Segreterie Territoriali stigmatizzano e condannano duramente. Auspichiamo che i protagonisti si ravvedano e valutino insieme a tutti i lavoratori la possibilità reale e concreta di continuità nella erogazione di importanti servizi per la comunità e la salvaguardia di posti di lavoro.

 

 

 



Commenta l'articolo