SPORT

Giro d'Italia: Molfetta-Peschici.Emiliano-Piemontese:il mondo ammirerà la Puglia

FOGGIA,

Erano presenti il pluricampione ex ciclista Francesco Moser, il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l’assessore regionale allo Sport Raffaele Piemontese alla presentazione della tappa Molfetta-Peschici della centesima edizione del Giro d’Italia.  “Non c’è modo migliore per vedere la Puglia nella sua bellezza che a ndare in bicicletta”, dice soddisfatto il Governatore che spiega “Investire  come ha fatto la Regione Puglia su un’attrazione di marketing legata al ciclismo è una scelta che mira anche a sollecitare la comunità a un diverso modello di mobilità. Soprattutto in luoghi come la Puglia che, come ha sottolineato Moser, non hanno le asperità del Trentino e consentono a chi va su due ruote di godere pienamente delle sue bellezza straordinarie. Lo sport è un media potentissimo”.

Il riferimento poi al turismo esperenziale in Puglia molto attivo. “Non puntiamo a un turismo di massa – ha aggiunto Emiliano - vogliamo che i turisti vengano da noi e provino l’esperienza del nostro modello di vita. In questa regione si possono percorrere centinaia di chilometri guardando il mare, è una terra accessibile e facilmente raggiungibile in aereo, treno, auto, nave. Abbiamo tutte le infrastrutture che servono per dare seguito a questi grandi eventi e farli diventare degli inneschi di percorsi economici rilevanti. Ecco perché non mi ha meravigliato vedere tante imprese del territorio impegnate in questo progetto, che vede la convergenza di pubblico e privato”.

La Puglia raccontata al mondo nel Giro di Italia”, questo l’intervento di Piemontese.
A maggio due i momenti importanti: il 12 con l’arrivo ad Alberobello e il 13 con la tappa pugliese che parte da Molfetta, per attraversare realtà meravigliose come Trani, Barletta, Manfredonia, Monte Sant’Angelo, costa del Gargano sino a Vieste e Peschici. Il Giro d’Italia in Puglia? Piemontese risponde così: “lo consideriamo il più incisivo strumento di promozione del territorio per mostrare la bellezza dei nostri paesaggi in tutto il mondo”.
Quindi un elemento importante annunciato da Luca Scandale di Pugliapromozione: “Il turismo in Puglia cresce sempre di più, in un modello nel quale è unito a cultura, saperi, tradizioni”.



Commenta l'articolo