SINDACATI

FOTO In Puglia 85mila imprese femminili. Uila-Uil riscontro significativo

In Puglia 85mila imprese femminili. Uila-Uil riscontro significativo

FOGGIA,

Una forza sindacale a trazione femminile. Questo il dato chiave emerso nel convegno "Donne&Impresa", nell'ambito della diciottesima edizione della Festa della Donna, organizzata a Cerignola dala locale Uila e dalla sezione di Foggia. "Un'organizzazione a maggioranza femminile. Braccianti, imprenditrici, pensionate sono la linfa vitale di questa organizzazione dinamica, competente e moderna", ha dichiarato Damiano Paparella, segretario Uila-Uil Cerignola.

Sulla stessa lunghezza d'onda Antonio Castriotta, segretario generale Uila Territoriale di Foggia "In Capitanata il 50% delle Leghe comunali Uila è guidato da sole donne, il 90% delle Leghe ha importanti presenze femminili al suo interno.La nostra mission è anche questa: modernizzarci, essere sempre sempre più inclusivi e offrire un supporto a tutte le donne nelle loro sfide quotidiane nel mondo del lavoro".

Dora Fragasso, responsabile Uil San Ferdinando di Puglia incita le imprese femminili a fare rete: “Le imprese al femminile scontano ancora la difficoltà a fare rete e a puntare sulla qualità. Questa è la vera sfida da vincere a partire dagli strumenti legislativi e dalle risorse finanziarie a disposizione"

Conclusioni affidate a Tommaso Battista, presidente regionale Copagri Puglia: “In Puglia ci sono oltre 85mila imprese femminili (25% del totale) in base ai dati forniti dalle Camere di Commercio. È un riscontro significativo. È la cartina di tornasole di come le donne stiano dando un contributo fondamentale alla crescita e alla modernizzazione del comparto agroalimentare pugliese. Stanno portando nuovo entusiasmo”. Obiettivi: potenziare la conciliazione tempi di vita-lavoro, snellire la burocrazia e rendere più aperti e accessibili società e mercato del lavoro, così conclude Battista.


 



Commenta l'articolo