POLITICA

FOTO Primarie PD, Lia Azzarone: Il 30 aprile ripartiamo dal Sud con Emiliano

Primarie PD, Lia Azzarone: Il 30 aprile ripartiamo dal Sud con Emiliano

FOGGIA,

"Ripartire da Sud con un uomo del Sud che sa aggregare e che sa governare”: è questa la molla che, secondo la componente dell'Esecutivo provinciale del Partito Democratico di Capitanata, Lia Azzarone, ha sollecitato “anche in provincia di Foggia, tante donne e uomini, di tutte le età, a sostenere la candidatura di Michele Emiliano a segretario nazionale del PD”. Sono state definite e formalizzate tre liste con 27 candidati ."Il Mezzogiorno è una grande opportunità per il rilancio economico di tutto il Paese", osserva Peppino D'Urso, che guida la lista denominata “La Puglia per Emiliano”, una delle tre, ciascuna con nove candidati all’Assemblea nazionale, che accompagnano il presidente della Regione Puglia nella sfida delle primarie di domenica 30 aprile.  Anche per Davide Emanuele, che apre la lista chiamata "Emiliano per l'Italia", "il Sud è sicuramente il tema più mobilitante per una forza politica nazionale come il PD che, da ultimo, non ha prestato sufficiente attenzione al fatto che, in questi anni di recessione, il Mezzogiorno si è allontanato ulteriormente dal resto d’Italia”.  "La mancanza di occupazione per i giovani rappresenta l’emergenza principale con cui tutta Italia deve confrontarsi ed è importante che una leadership nazionale si qualifichi con la proposta di un piano straordinario per l’occupazione per superare la crisi e porre le basi di una crescita equa e sostenibile”, ha invece sottolineato il segretario regionale dei Giovani Democratici, Francesco Di Noia, che guida la lista “Noi per Emiliano”. 

 

I 27 candidati coprono tutte le aree della grande provincia di Foggia, da Ascoli Satriano a Zapponeta, passando per Apricena, Poggio Imperiale, San Severo e Torremaggiore sull'Alto Tavoliere; Candela, Orsara di Puglia, Pietramontecorvino, Sant'Agata di Puglia e Troia nei Monti Dauni; Cerignola e Stornara nel Basso Tavoliere; Lesina, Monte Sant'Angelo, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, San Nicandro Garganico e Vieste sul Gargano. Oltre a Foggia, naturalmente, dove sono impegnati tre donne e tre uomini. 

 

Tra i candidati, tante giovani amministratrici della provincia di Foggia, come l’assessore alle Attività produttive del Comune di Troia, Margherita Guadagno, o la collega alle Politiche e Attività Sociali del Comune di salvatore San Marco in Lamis, Caterina Ferro. 

 

Nella lista “Noi per Emiliano”, sono candidati: Francesco Di Noia (Zapponeta), Antonella Angelucci (Apricena), Michele Prencipe (Monte Sant'Angelo), Angela Riontino (San Giovanni Rotondo), Giuseppe Altieri (San Severo), Margherita Sara Guadagno (Troia), Michele Prencipe (Vieste), Anna Lisa Panunzio (Lesina) e Mario D’Ambrosio (San Nicandro Garganico). 

 

Nella lista “Emiliano per l’Italia” sono candidati: Davide Emanuele (Foggia), Carmela Russo (Foggia), Michele Longo (Cerignola), Caterina Ferro (San Marco in Lamis), Carlo Giordano (Stornara), Donata Melchionna (Candela), Francesco De Vito (Foggia), Vincenza Perrone (Poggio Imperiale) e Giuseppe Perrone (Sant'Agata di Puglia). 

 

La lista “La Puglia per Emiliano” candida: Peppino D’Urso (Foggia), Tiziana Zappatore (Foggia), Pasquale Santoro (Ascoli Satriano), Mariapina Ciccone (Foggia), Giuseppe Ferrucci (Torremaggiore), Francesca Zullo (Orsara di Puglia), Fontino Celeste (Torremaggiore), Annalisa Lembo (Pietramontecorvino) e Rocco Ventrudo (Orsara di Puglia).

 



Commenta l'articolo