SPETTACOLO

FOTO San Severo, il 25 al Teatro Verdi Claudia Gerini con: "Storie di Claudia"

San Severo, il 25 al Teatro Verdi Claudia Gerini con: "Storie di Claudia"

FOGGIA,

Si conclude martedì 25 aprile al Teatro Verdi la stagione teatrale organizzata dall’Amministrazione Comunale – Assessorato alla Cultura, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese.
In scena (porta ore 20,30, sipario ore 21,00) Claudia Gerini con Storie di Claudia,  regia di Giampiero Solari. Lo spettacolo è riservato ai soli abbonati. “La serata finale della nostra stagione teatrale con la brillante ed apprezzata Claudia Gerini – dichiara l’Assessore alla Cultura avv. Celeste Iacovino – è un vero e proprio “one-woman show” ironico e a tratti perfino nostalgico che celebra il successo delle grandi donne che hanno fatto la storia come Carmen Miranda, Frida Khalo, Marlene Dietrich e Monica Vitti che sono solamente alcuni dei miti femminili evocati nello spettacolo dalla Gerini la quale, cantando e ballando, accompagnerà delicatamente il pubblico sanseverese in un intenso viaggio tra fantasia e realtà, dalle tinte visionarie”. Filo conduttore di tutto lo spettacolo è la signorina Maria, personaggio reale o immaginario, anziana inquilina del piano terra del palazzo nel quale vive Claudia bambina. Una novantenne innamorata della musica, del teatro e dell’opera, che tra libri polverosi, vecchie locandine e ritratti di grandi interpreti, incanta la giovane ragazzina e la porta per mano alla scoperta dei personaggi che hanno fatto la storia dello spettacolo. Tra una scena e la successiva, la Gerini racconta anche la sua vita professionale ma non manca neanche di mostrarsi come una semplice mamma, con tutti i piccoli problemi quotidiani, i ricordi d’infanzia e qualche ironico retroscena del fintamente incantato mondo delle star. Ogni esibizione è impreziosita da belle musiche e dall’interpretazione live del pianista Davide Pistoni che accompagna la Gerini tra le scene disegnate dalla brava Patrizia Bocconi, per uno spettacolo ben confezionato e alquanto gradevole.



Commenta l'articolo