CITTÀ

Polizia Municipale. Landella consegna gli encomi agli agenti

FOGGIA,

La sala Fedora del Teatro Giordano di Foggia ha ospitato questa mattina la cerimonia di consegna delle onorificenze agli agenti del Corpo di Polizia Municipale che si sono distinti nella loro attività dell’anno 2016. "È il grazie che l’Amministrazione comunale rivolge a coloro i quali, con impegno, spirito di abnegazione e sacrificio, hanno svolto la loro funzione nell’interesse della nostra comunità”. Commenta il sindaco di Foggia, Franco Landella. A consegnare le onorificenze, assieme al primo cittadino, l’assessore comunale Claudio Amorese ed il Comandante del Corpo, Romeo Delle Noci.
Il sindaco ha ricordato come “la divisa possieda un valore altissimo, essendo un simbolo della città e del rispetto delle regole, oltre che del senso di appartenenza". Landella precisa: "gli agenti della Polizia Locale spesso sono impiegati in compiti non facili, come quelli che riguardano gli sgomberi ed una serie di attività finalizzate a combattere l’abusivismo commerciale. Ci sono venditori ambulanti che per tanti anni hanno svolto la propria attività in modo abusivo e che recentemente si sono adeguati alle normative vigenti in materia. Questo risultato dimostra l’efficacia del lavoro compiuto negli ultimi tempi dal Corpo, che dobbiamo rendere ancor più intenso costante”.

In mattinata è stata presentata anche la Carta dei Servizi del Corpo per "permettere ai cittadini di conoscere l’organizzazione, i servizi, gli uffici ed i nuclei del Corpo della Polizia Locale; mettere a loro disposizione in modo più diretto e veloce contatti e numeri utili; rendere più semplice l’accesso agli atti e alla modulistica; offrire un aiuto concreto per gli accertamenti ed i ricorsi” .

Di seguito i nomi degli agenti premiati e le motivazioni delle onorificenze
Agli agenti Luigi Moscariello, Valeriano Di Bitonto, Francesco Paolo Scopece, Luigi Montrano, Ciro Campanaro, Francesco De Palma per aver sedato una rissa tra cittadini stranieri al santuario della Madonna dell'Incoronata.
Agli agenti Giovanni Marchese e Rocco Schiavone aggrediti da un cittadino durante alcuni sequestri di merce contraffatta nel quartiere Ferrovia.
All'agente Stefano Berardino per aver salvato due anziani bagnanti in condizioni meteo avverse a Lesina Marina.
All'agente Giovanni Marchese per aver salvato una persona avvolta dalle fiamme a Castelluccio Valmaggiore.
Al tenente Dario Rinaldi e agli agenti Stefano Berardino, Valeriano Di Bitonto e Pasquale Palumbo per aver bloccato ed arrestato il responsabile di una violenza sessuale perpetrata aiu danni di una commessa di un negozio nel centro cittadino.
Al tenente Ciro Palmieri ed agli agenti Luigi Montrano e Rocco Vincenzo Marseglia per essere stati aggrediti durante il controllo di un ambulante intento a vendere abusivamente prodotti ittici.
Al tenente Giovanni Del Prete e all'agente Giuseppe Ricciardi per aver individuato ed arrestato il responsabile di un sinistro stradale che ha causato la morte di una donna.
Agli agenti Michele De Seneen, Salvatore Taronna, Ciro Campanaro, Gaetano Tirelli, Santa Pastore, Valentina Scopece, Maria Salvatori, Maria Carmela Santercole ed al tenente Roberto Pagano per aver impedito, di concerto con i Vigili del fuoco, ad alcuni ragazzi di appiccare un incendio in un luogo angusto e a ridosso di abitazioni e di linee elettriche.
Al tenente Ciro Palmieri ed agli agenti Giovanni Marchese e Gaetano Tirelli per aver tratto in arresto un venditore abusivo in una zona centrale della città che ha aggredito e minacciato l'ufficiale e gli agenti durante i controlli sull'abusivismo commerciale.
Al tenente Dario Rinaldi ed agli agenti Valeriano Di Bitonto, Pasquale Palumbo, Stefano Berardino, Vito Solimine, Silvio Laratro, Diego Totaro e Carlo Della Pace per aver inseguito ed arrestato un individuo resosi responsabile di una rapina ai danni di un esercizio commerciale del centro cittadino.
Al maresciallo Antonio Basile ed agli agenti Nicola Cordisco, Gaetano Tirelli e Giovanni Marchese per aver individuato e sequestrato un vasto deposito di derrate alimentare avariate, in cattivo stato di conservazione e di provenienza ignota nel quartiere Ferrovia.
Al maresciallo Angelo Perta, ai tenenti Luigi D'Agrosa, Salvatore Fiano, Gaetano Passarelli ed agli agenti Alessandrino Guerino, Stefano Berardino, Antonella Buonassisi, Domenico Caradonna, Antonietta Caurio, Giulia Carbosiero, Nicola Cordisco, Rita Cusmai, Michele De Seneen, Giuseppe De Stasio, Antonio Dembech, Donato Facchino, Nicola Faleo, Giulio Iorio, Fabio Iungo, Silvio Laratro, Katia Montecalvo, Luigi Montrano, Luigi Moscariello, Loredana Palucci, Santa Pastore, Vincenzo Piserchia, Francesca Rizzo, Viviana Schiraldi, Francesco Paolo Scopece, Valentina Scopece, Vito Solimine, Giuseppe Stallone, Pierpaolo Susanna, Salvatore Taronna, Antonio Tegon, Gaetano Tirelli, Diego Totaro, Patrizia Troisi, Valeria Verderosa e Gianfranco Zuccarone per lo sgombero di 19 famiglie da locali occupati abusivamente che gravavano sulle casse comunali, evitando situazioni di tensione e di pericolo per l'ordine e la sicurezza pubblica, con una menzione speciale al maresciallo Perta per aver posto in essere una capillare e complessa attività propedeutica risultata determinante per il buon esito dell'operazione. 

Encomio agli agenti Giovanni Marchese e Gaetano Tirelli per aver fermato, nel quartiere Ferrovia, un veicolo sospetto guidato da un cittadino straniero irregolare sul territorio nazionale, senza patente di guida, che durante il controllo ha cercato di investire con l'automobile gli agenti e poi ha minacciato ed attinto con un coltello uno dei due operanti.  



Commenta l'articolo