SINDACATI

FOTO Trasferimento infermiera Asl Foggia, Di Fonso: Scandaloso spendere 95 mila euro

Trasferimento infermiera Asl Foggia, Di Fonso: Scandaloso spendere 95 mila euro

FOGGIA,

 Il direttore dell'ASL Foggia, Vito Piazzolla, ancora nel mirino del segretario dell'Usppi, Massmiliano Di Fonso. Questa volta per un incarico ad una infermiera. "Il direttore della Asl Foggia con delibera n. 912 del 12/12/2015 di sua firma, ha provveduto al conferimento di incarico, alla infermiera De Gennaro della direzione dei servizi infermieristici territoriali a tempo indeterminato nell'ASL foggiana. L'infermiera - afferma Di Fonso -  da essere la terza classificata di una selezione presso la BAT,  si ritrova ad essere assunta a tempo indeterminato presso la ASL di Foggia come D.S.I.T., mediante  scorrimento di  una graduatoria utilizzata solo per la prima classificata dei tre idonei. Tutto questo - continua il segretario dell'Usppi - è  discutibile in materia di assunzioni ed in vigenza di norme nazionali ( la legge finanziaria  non permetteva lo scorrimento della graduatoria concorsuale decreto legge n. 101 del 31/08/2013),  tutte disattese pur di portare a Foggia l’infermiera.  Ma lo spreco ed il danno fatto da Piazzolla è legato alla procedura, che a mio parere dovrebbe necessariamente essere chiarita, appare ancora più dannosa se si considera l’onere aggiuntivo di spesa che ha generato nel bilancio della ASL; infatti una vera e propria assunzione, con deroga o senza deroga e con una dotazione organica ancora indefinita, costituisce una nuova e piena spesa aggiuntiva se si considera che all’interno della stessa Azienda sono presenti ed operative professionalità di pari qualifica e capacità della signora De Gennaro. Pertanto - conclude Di Fonso -  chiediamo a Piazzolla di fare chiarezza, su quanto denunciato, per la tutela dei lavoratori dipendenti e delle loro giuste aspettative, per il ripristino della regolarità delle procedure e per non creare danno alla collettività".

                            



Commenta l'articolo