SINDACATI

FOTO Irregolarità rete distribuzione carburanti, conferenza stampa della Fegica Cisl

Irregolarità rete distribuzione carburanti, conferenza stampa della Fegica Cisl

FOGGIA,

"I controlli effettuati dall'Ufficio metrico della Camera di Commercio di Foggia che avvengono periodicamente nelle pompe di benzina dei gestori foggiani non hanno mai registrato gravi irregolarità. Diverso è il discorso per i controlli effettuati recentemente dalla Camera di Commercio e dalla Guardia di finanza che hanno interessato anche la Grande distribuzione organizzata presente a Foggia, in cui alcuni erogatori sembra che erogassero il 2% in meno di carburante. Dunque un cittadino che dispone di un'auto con un serbatoio di 50 litri, ne pagava 50 e ne riceveva 49". È quanto dichiarato dal segretario generale della FEGICA Cisl, Roberto Timpani, che questa mattina a Foggia ha tenuto una conferenza stampa per chiarire alcuni aspetti relativi ai controlli effettuati la scorsa settimana dalle fiamme gialle sui distributori di benzina, in cui erano presenti anche i componenti dell'Ufficio metrico della Camera di Commercio, che hanno confermato che in Capitanata non esistono erogatori sequestrati che non siano quelli a marchio Coop. "Coop in un comunicato ammette che ci fossero alcuni erogatori che avevano un problema ed alcuni che, stando alle loro dichiarazioni, avrebbero erogato più carburante. Una dichiarazione del genere dimostra evidentemente un sistema poco affidabile perché il cittadino non può sapere quale pistola eroga più carburante e quale ne eroga meno" spiega il segretario nazionale della FEGICA Cisl, Gennaro Caprioli. "Dobbiamo distinguere le irregolarità di carattere amministrativo dalle altre tipologie di irregolarità - precisa Timpani -. Nel primo caso si tratta di una semplice sanzione amministrativa per coloro che non comunicano tempestivamente la variazione dei prezzi al MISE. Nel caso della Grande distribuzione organizzata presente a Foggia abbiamo appreso che alcuni erogatori sono stati sequestrati. Ed i sequestri effettuati dalla Guardia di finanza riguardano solo l'impianto della GDO di Foggia e permangono da 12 giorni". L’Ufficio Metrico della Camera di Commercio di Foggia presente alla Conferenza con il dott. Gianni Di Lauro, responsabile dell’Ufficio Metrico Provinciale ed il dott. Giuseppe Paolicelli, coordinatore dell’area regolazione mercato, ha tenuto a precisare ai giornalisti presenti che da gennaio ad aprile 2017, dal loro organo di controllo sono stati verificati presso i distributori di carburante di Foggia e provincia ben 1.787 strumenti metrici tra erogatori e pc gestionali collegati agli stessi, non riscontrando nell’occasione irregolarità talmente gravi da consentire un sequestro dello strumento controllato.

Video



Commenta l'articolo