POLITICA

FOTO Rifiuti illeciti Capitanata, GD: "Non vogliamo essere la nuova terra dei fuochi"

Rifiuti illeciti Capitanata, GD: "Non vogliamo essere la nuova terra dei fuochi"

FOGGIA,

La notizia dell’ingente quantità di rifiuti sversati nelle campagne della provincia foggiana desta gravi preoccupazioni dal punto di vista ambientale, della salute e non ultimo della legalità nel nostro territorio. “Siamo fiduciosi nel lavoro delle autorità nel completare le attività di indagine e nell’applicazione di pene severe verso chi si è macchiato di tale atto doloso” inizia così la denuncia dei GD di Capitanata in merito alle tristi vicende che stanno caratterizzando l’attenzione di questi giorni. “Sotterrare oltre centomila tonnellate di rifiuti nelle campagne con conseguente inquinamento delle stesse, è un atto deplorevole. Lo è ancor più quando accade in un territorio a vocazione agricola come il nostro, che vanta la qualità e la genuinità dei propri prodotti “. C’è grande preoccupazione sull’impatto ambientale e sulla salute dei cittadini che tali atti criminali possono provocare nel presente e nel futuro. Tutto ciò diventa ancor più preoccupante se si aggiunge la filiera mafiosa che ha innescato questo meccanismo che pare possa partire addirittura dal clan dei Casalesi trovando il bene placito della criminalità locale e di alcuni esponenti politici. “Facciamo un appello alle istituzioni e alle forze politiche locali affinché facciano squadra con la magistratura per poter prevenire e reprimere questi incresciosi fenomeni e ridare dignità ad un territorio già martoriato” concludono appellandosi alle amministrazioni del territorio “Costituiamoci parte civile, uniamoci con i cittadini, facciamo rete per contrastare questo fenomeno ora e nel futuro, non vogliamo essere la nuova Terra dei Fuochi”



Commenta l'articolo