POLITICA

FOTO Ghetto. Marasco: Landella chiarisca se ci sia stata una trattativa con caporali

Ghetto. Marasco: Landella chiarisca se ci sia stata una trattativa con caporali

FOGGIA,

"Il sindaco Landella ha il dovere di chiarire al Consiglio comunale e alla città se alla trattativa per lo sgombero del cosiddetto 'ghetto dei bulgari' abbiano partecipato i caporali che gestiscono il mercato delle braccia". Lo afferma il capogruppo del Partito Democratico in Consiglio comunale Augusto Marasco, annunciando un'interrogazione urgente sul caso.

Chi ha condotto la trattativa per conto del Comune? E sulla base di quale potere discrezionale abbia assunto la decisione, e la responsabilità, di non cancellare quella vergogna dal territorio comunale? Questi gli interrogativi posti da Marasco.

E' inquietante leggere di questa 'trattativa' (il riferimento è al servizio di Teleradioerre in onda lo scorso 29 giugno, ndr) perché inquieta non poco pensare che a prevalere siano stati gli interessi dei caporali, stranieri e italiani, e delle aziende che a loro si rivolgono per avere a disposizione mano d'opera a basso costo”, spiega il capogruppo PD che conclude “mi auguro che il sindaco possa smentire questa ricostruzione giornalistica e chiarire con chi e per quale ragione sia stato concordato il rinvio dello sgombero del 'ghetto dei bulgari' - conclude Augusto Marasco - così come mi auguro che siano accertate eventuali responsabilità amministrative in capo a quanti si sono occupati dell'intera vicenda in modo così inefficiente e inefficace".



Commenta l'articolo