CULTURA

FOTO Italia-Giappone, Unifg celebra 150 anni di relazioni diplomatiche

Italia-Giappone, Unifg celebra 150 anni di relazioni diplomatiche

FOGGIA,

La Ritsumeikan University di Kyoto e l’Università di Foggia stanno lavorando alla sottoscrizione di un’importante convenzione per la mobilità di dottorandi e docenti, un accordo che di fatto abbrevierebbe ulteriormente la distanza tra gli accademici dei due Paesi favorendone lo scambio di informazioni, approfondimenti e ricerche scientifiche. In virtù di questo sodalizio oggi alle 15 - presso l’aula D del Dipartimento di Studi umanistici di via Arpi 155 - si terrà un incontro con il prof. Hideyuki Doi, docente di Letteratura italiana proprio alla Ritsumeikan University. "Un onore per noi ospitare un docente del peso del prof. Hideyuki Doi, che in Giappone è uno dei maggiori esperti di cultura e letteratura italiana. Molti dei suoi studi trattano, in particolare, della figura e delle opere dello scrittore e regista Pier Paolo Pasolini – spiega il prof. Pierpaolo Limone, delegato alla Didattica e all’E-Learning dell'Ateneo dauno – e del riflesso delle sue indagini sociologiche e comunicative nella società contemporanea. Per la profondità delle sue analisi, il prof. Doi può essere definitivo uno dei maggiori esegeti di Pasolini in tutta l’Asia».

Al seminario dal titolo “Un rapporto a specchio: centocinquanta anni di parallelismo tra Italia e Giappone”, interverranno anche il Rettore dell’Università di Foggia prof. Maurizio Ricci, il direttore del Dipartimento di Studi umanistici prof. Marcello Marin e il prof. Pierpaolo Limone. Il tentativo, come detto, è quello di costruire un dialogo diretto e prioritario con la Ritsumeikan University di Kyoto: un’accademia giapponese che risale al 1869, allorquando il principe Kinmochi Saionji, eminente statista internazionale, fondò un’accademia privata nel Palazzo Imperiale di Kyoto. La scuola ha formalmente adottato il nome di Ritsumeikan nel 1913, acquisendo lo status di Università nel 1922.



Commenta l'articolo