POLITICA

FOTO Strage Gargano, Campo (PD): "Lo Stato faccia come a Casal di Principe".

Strage Gargano, Campo (PD): "Lo Stato faccia come a Casal di Principe".

FOGGIA,

"La strage d'agosto deve segnare l'inizio della fine dei clan mafiosi che strangolano la provincia di Foggia, non solo il Gargano, e mietono vittime innocenti.

Ciò avverrà davvero solo se e quando lo Stato assumerà piena consapevolezza di quanto siano radicate e feroci le organizzazioni mafiose che occupano la nostra terra ed assumerà tutte le misure ed utilizzerà tutte le risorse necessarie ad estirparle". va giù duro il consigliere regionale e capogruppo PD alla Regione Puglia, Paolo Campo.

"E se le Forze dell'Ordine non dovessero avere unità sufficienti, si faccia ricorso all'esercito: questo è il tempo in cui bisogna, con urgenza e fermezza, tutelare la sicurezza dei cittadini e affermare il primato dello Stato.

L'ultimo quadruplice omicidio compiuto in Capitanata fu commesso a Foggia, poco più di 30 anni fa, e ci si accorse che anche nel nostro territorio operava una mafia autoctona. Da allora, come hanno certificato DIA e DDA, si sono costituiti 28 gruppi criminali, mafiosi e non che operano su quasi tutta l'area provinciale. E' la 'quarta mafia', che nulla ha da invidiare a quelle storiche.

Un cancro che deve essere estirpato, perché anche da questo dipende il successo delle politiche di sviluppo economico e di emancipazione sociale che lo Stato, la Regione e le altre istituzioni territoriali hanno messo in campo investendo centinaia di milioni di euro.

Le buone prassi, a partire dall'associazionismo antiracket che proprio sul Gargano ha mostrato energia e capacità, sono fondamentali per costruire la cultura della legalità. Importanti sono anche le Commissioni d'indagine o di studio, che anche la Regione Puglia ha attivato.

Oggi, però, servono gli arresti più dei convegni. Servono i processi e le condanne, più delle ricerche sociologiche e delle polemiche politiche.

In Capitanata serve ciò che lo Stato ha realizzato, con successo, quando ha deciso di riportare legge e ordine a Casal di Principe o a Scampia. Altrimenti, la mattanza non avrà fine e non risparmierà alcuna zona della provincia di Foggia".



Commenta l'articolo