VENTI ED EVENTI

FOTO Scompare Luigi Ambrosi: il suo amore per Foggia

Scompare Luigi Ambrosi: il suo amore per Foggia

FOGGIA,

Ferragosto malinconico nel mondo della cultura pugliese e non solo. A segnare questa vena di tristezza la scomparsa di Luigi Ambrosi, professore emerito  dell'Universitá di Bari che più volte guidò come rettore. Lo ricordo come una figura di uomo esemplare, legato incredibilmente al suo lavoro, ai suoi alunni, non a caso  lascia un vuoto incolmabile nel mondo accademico e della ricerca. Meridionalista tenace, innamorato della Puglia, Ambrosi ebbe un ruolo fondamentale nei primi passi dell'Università di Foggia, accompagnando prima la sua gemmazione con Bari, poi la sua autonomia. Senza ombra di dubbio fu uno dei pochi accademici baresi a spendersi concretamente per l' Università di Foggia, assumendo anche posizioni di aperto contrasto con ambienti accademici levantini, ostili alla nascita del terzo polo universitario pugliese. Tra i suoi meriti, certamente quello del aver creduto molto nelle possibilità di affermazione delle antiche aspettative della classe dirigente foggiana per ottenere una sua Università, ambizione sempre  osteggiata anche da una visione politica centralista  della politica  barese, un tempo  avvitata in visioni miopi e provinciali. Assieme ad Ambrosi, altro grande protagonista di quella battaglia fu il professor Costanzo Natale, che ancora oggi può testimoniare l' impegno determinante di Luigi Ambrosi per l'Ateneo Dauno, grazie al lavoro tenace che riuscì a sviluppare il Consorzio per l'università degli Studi di Foggia, ente in cui venni chiamato proprio dal presidente Natale  a rivestire il ruolo di direttore amministrativo. Conservo una memoria diretta e lucida di cosa fece Ambrosi per Foggia e per i foggiani, affinché nascesse quell'Universitá in cui aveva sempre creduto, vedendo prima di molti, oltre se stesso e molto di più di tanti foggiani.  Solo per questo la Città dovrebbe essergli grata. E magari ricordarlo ai posteri nella maniera più degna, intitolando alla sua memoria una via della Città. Che ne dice Sindaco ?



Commenta l'articolo


ALTRE DI VENTI ED EVENTI