SINDACATI

FOTO Calamita (Cgil): Regione sospende l'attività antincendio e i roghi continuano

Calamita (Cgil): Regione sospende l'attività antincendio e i roghi continuano

FOGGIA,

Avevamo rivolto, insieme a diversi Sindaci dei Comuni interessati, un invito al Presidente Emiliano ed all’ARIF di Puglia, affinché non si sospendesse l’attività di prevenzione degli incendi boschivi prevista per il 15 settembre. Così non è stato, ed eravamo stati facili profeti: l’attività è stata sospesa e nel frattempo continuano gli incendi boschivi.

E’ quanto afferma il segretario provinciale della Cgil di Foggia, Daniele Calamita.

 L’andamento climatico ed il perdurare del caldo, ci spinsero a chiedere al Presidente della Regione Puglia ed ai responsabili dell’ARIF di non sospendere l’attività AIB: eravamo e siamo ancora preoccupati per la potenziale recrudescenza di incendi, fenomeni che hanno visto e vedono ancora tutto il paese da nord a sud in stato di pericolo e che possono ulteriormente depauperare il territorio della risorsa foresta”. 

Alla richiesta del sindacato confederale si è affiancata anche quella di diverse amministrazioni comunali, che nei giorni scorsi hanno manifestato la nostra stessa preoccupazione, ma purtroppo il servizio è stato sospeso il 15 settembre come era previsto. Continuiamo a sostenere che non si può pensare che il territorio si tuteli rispetto a date prestabilite, ed infatti nei nella scorsa settimane diverse squadre sono state impegnate nelle attività di intervento sui fuochi, riteniamo utile e non più procrastinabile avviare i cantieri invernali volti ad attuare la prevenzione: urge prevedere linee spartifuoco così come va attuata una oculata pulizia del sottobosco, attività che potrebbero essere svolte con cantieri invernali al fine di evitare pericoli per la collettività.

Bisogna ripensare alla forestazione in termini innovativi, questo territorio ha immense potenzialità che vanno messe a sistema, basti considerare che alcune aziende forestali del territorio, sono state invitate alla fiera del levante ed hanno attirato l’attenzione di tantissime persone.



Commenta l'articolo