ECONOMIA

FOTO PSR, Di Gioia: disponibili nuove misure da 10milioni di euro

PSR, Di Gioia: disponibili nuove misure da 10milioni di euro

FOGGIA,

"Al via le domande di sostegno per due importanti misure del PSR Puglia 2014-2020 miranti a sostenere, rispettivamente, le organizzazioni di produttori del settore agricolo e forestale, da una parte, e le attività di formazione e informazione, dall’altra”. Lo dichiara l’assessore alle Risorse agroalimentare della Regione Puglia, Leonardo di Gioia, a pochi giorni dalla pubblicazione dei bandi del PSR Puglia 2014-2020 relativi alle Sottomisure 9.1 ‘Costituzione di associazioni e organizzazioni di produttori nei settori agricolo e forestale’ e delle Sottomisure 1.1 e 1.2 dedicate al sostengo di attività e azioni di informazione e formazione professionale rivolte ad agricoltori e operatori del settore agricolo e attuati da enti di formazione regionali accreditati.

Il primo bando sostiene forme di aggregazione tra produttori per adeguare, attraverso un indirizzo di lavoro comune, le produzioni agroalimentari alle esigenze dei moderni e sempre più competitivi mercati.  L’Avviso pubblico, con una dotazione finanziaria di 5 milioni di euro, sostiene le organizzazioni di produttori soprattutto nella fase di start up e potrà avere un effetto positivo sull’efficienza delle filiere regionali. 

“Con i due bandi delle Sottomisure 1.1 e 1.2 si potrà, invece, investire nella formazione professionale e in attività informazione e divulgazione. Sono 4 i milioni stanziati per il primo bando della Sottomisura 1.1 - aggiunge Di Gioia - dedicata agli enti di formazione regionale accreditati, per sostenere corsi di formazione, anche integrati con attività seminariali e di coaching, al fine di trasferire il trasferimento di conoscenze e innovazione direttamente agli imprenditori. La Sottomisura 1.2, invece, sostiene con un 1 milione e mezzo di euro i soggetti in grado di organizzare attività informative rivolte al mondo agricolo, come convegni, workshop, seminari. Le tematiche individuate, come da strategia del PSR, riguardano la sostenibilità economica e ambientale. Moltissimi, quindi, i temi da affrontare. Tra questi, solo per fare alcuni esempi, rientrano l’uso efficiente della risorsa idrica, il miglioramento della funzionalità dei suoli, la qualità, tipicità e sicurezza dei prodotti agroalimentari, il nesso tra prodotti locali e stili di vita alimentari corretti, l’utilizzo sostenibile delle risorse biologiche a fini energetici e industriali, il miglioramento dei processi di filiera”.
“Gli Avvisi pubblici della Misura 1 consentiranno alle imprese agricole regionali di  realizzare una qualificazione del proprio capitale umano per orientare sempre più verso un agricoltura innovativa e competitiva ma capace di saper utilizzare in maniera sostenibile le risorse agro-ambientali”.

 



Commenta l'articolo