SANITÀ

FOTO Ospedale Manfredonia, interviene l'ASL: "Nessuna chiusura. Solo notizie false"

Ospedale Manfredonia, interviene l'ASL: "Nessuna chiusura. Solo notizie false"

FOGGIA,

In riferimento alle notizie diffuse a mezzo stampa sulla presunta chiusura dei reparti di Ortopedia e Chirurgia dell'Ospedale "De Lellis" di Manfredonia interviene il Direttore Generale della ASL Foggia Vito Piazzolla.

"Niente è cambiatonella programmazione regionale e aziendale - chiarisce Piazzolla - relativamente all'Ospedale di Manfredonia. Ci stupisce che si possa dare spazio a notizie assolutamente prive di fondamento  come queste e ci sconcerta il fatto che si possa dare spazio a persone che, senza alcun ruolo istituzionale, si avventurano in ipotesi fantasiose e in giudizi sprezzanti e forse offensivi, dell'Azienda e dell'Assessorato.Infatti, qualora dovessero ricorrere le condizioni, perseguiremo - aggiunge il Direttore Generale - tali dichiarazioni lesive e inopportune attraverso il nostro ufficio legale che sta valutando questa ipotesi, a tutela dell'Azienda e delle comunità coinvolte".

L'unica difficoltà oggettiva, peraltro nota e mai sottaciuta, è legata ali'arruolamento di alcune figure professionali introvabili. Tuttavia continuano le attività concorsuali e le procedure relative alle assunzioni, sia per le figure dirigenziali mediche che per i direttori di struttura complessa.

"Invitiamo tutti a non usare il tema della salute dei cittadini come un "palcoscenico mediatico" per una visibilità personale e strumentale, come in questo caso".

Un clima che rischia di togliere serenità alle attività di riorganizzazione delle strutture e dei servizi che la Direzione Generale sta portando avanti, in piena sinergia con la committenza regionale.

La Direzione invita anche le testate giornalistiche ad evitare, su un tema tanto delicato ed importante per i cittadini, quale l'organizzazione dei servizi sanitari, la pubblicazione di notizie non riscontrate che potrebbero essere strumentalizzate, soprattutto in questo delicato periodo di campagna elettorale.

"Invito le comunità coinvolte - conclude infine il Direttore Generale -  a non dare credito a notizie false e offensive divulgate da chi ha il solo scopo di creare sfiducia e screditare l'operato di chi lavora quotidianamente per questa Azienda. Quando saranno chiari i motivi che hanno dato luogo alla notizia non esiteremo a renderli pubblici, in piena trasparenza, come abbiamo sempre fatto". 



Commenta l'articolo