SANITÀ

FOTO ASL Foggia condanna Manifesti No Vax: avviata azione legale

ASL Foggia condanna Manifesti No Vax: avviata azione legale

FOGGIA,

“I dati certificati dalle evidenze scientifiche e divulgati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità dimostrano che, grazie all’introduzione dei programmi vaccinali, malattie gravi o, addirittura, mortali sono state interamente o quasi del tutto debellate”. Così il Direttore Generale della ASL Foggia Vito Piazzolla, in riferimento all’affissione di manifesti No Vax in più punti della città di Foggia.
“Difterite, tetano, poliomielite, pertosse, per non parlare del vaiolo – continua Piazzolla - sono solo alcune delle malattie sconfitte o notevolmente contenute grazie alle vaccinazioni, uno dei più potenti strumenti di prevenzione a disposizione della sanità pubblica”.
I manifesti No Vax, violenti e ingannevoli, ignorano completamente i progressi raggiunti dalla scienza. Non è mai, infatti, stata dimostrata alcuna correlazione tra vaccinazioni e autismo o sindrome della morte in culla. Anzi. A causa di simili campagne denigratorie, capaci di creare timori ingiustificati nella popolazione, nel corso degli ultimi anni si è registrato un calo delle vaccinazioni, responsabile, a sua volta, della recrudescenza di malattie che, ormai, erano quasi completamente scomparse.

“Condanniamo fermamente la diffusione di queste notizie, assolutamente mendaci che, corredate da immagini così brutali, hanno il solo risultato – conclude il Direttore Generale - di mettere a rischio la salute dei bambini e dell’intera comunità. Per tale ragione, abbiamo dato mandato al nostro ufficio legale di avviare un’azione contro gli ideatori dei manifesti”.



Commenta l'articolo