POLITICA

FOTO Elezioni 2018, Noi con l'Italia presenta i candidati. Cera: "Vinceremo"

Elezioni 2018, Noi con l'Italia presenta i candidati. Cera: "Vinceremo"

FOGGIA,

«Non temo confronti, la mia politica è sempre stata pulita e in mezzo alla gente. Per questo dico basta alle polemiche e alle becere strumentalizzazioni dei penta stellati, a cui rivolgo un appello: confrontiamoci a viso aperto, in pubblico e senza nasconderci dietro una tastiera, dove tutti sono leoni e pronti a infangare l’onorabilità mia e del mio partito», lo sostiene Angelo Cera, parlamentare uscente e candidato nella lista Noi con l’Italia-Udc nel collegio camerale di San Severo, che a riguardo della sua candidatura così precisa: «La mia candidatura è stata costruita dal territorio, non dalle segreterie dei partiti, che hanno preso solo atto di una volontà popolare forte e precisa verso la mia persona. Inutile aggiungere che è stata poi costruita una grande squadra che potrà dare il suo importante contributo alla vittoria elettorale del 4 marzo. Perché, la Provincia di Foggia sarà l’unica in tutta Italia che avrà due parlamentari con il simbolo Noi con l’Italia-Udc. Spiace non avere con noi Lucio Tarquinio e Giannicola De Leonardis, ma il progetto politico andrà oltre la data delle elezioni politiche per costruire nuovi scenari sulla città di Foggia e ridisegnare la geografia politica in Capitanata».

Una squadra presentata questa mattina nella sede provinciale di corso Cairoli a Foggia. Presenti, oltre ad Angelo Cera capolista nel plurinominale e candidato nell’uninominale, Gabriella Carlucci, che ha avuto amie frequentazioni e importanti esperienze amministrative in Puglia; Paolo Dell’Erba, imprenditore della pietra, esponente di Idea di Gaetano Quagliariello, e Maura Di Salvia, avvocata e impegnata nel sociale grazie alla sua fondazione che si batte per la sicurezza stradale, tra le promotrice della legge che ha introdotto in Italia il reato di omicidio stradale.

Alla parlamentare Carlucci il compito di disegnare lo scenario nazionale e internazionale nel quale dovrà muoversi il centrodestra dopo la vittoria del 4 marzo, «Una vittoria che sarà possibile solo grazie al contributo di Noi con l’Italia-Udc che permetterà di superare la soglia del 40% e conquistare un’ampia maggioranza in parlamento», afferma Gabriella Carlucci che ha evidenziato la capacità di «dialogare con il mondo imprenditoriale che si muove sui mercati internazionali e che chiede all’Italia stabilità e regole certe per investire capitali e rilanciare la produzione locale». In quest’ottica, come ha ricordato Paolo dell’Erba, «Il Mezzogiorno potrà giocare un ruolo importante, visto che può offrire enormi margini di crescita e investimenti, ma soprattutto la Puglia e la Capitanata potranno contare su un gruppo di parlamentari, come quello di Noi con l’Italia-Udc, coeso e pronto a schierarsi per il rilancio del territorio e a difesa delle sue prerogative.»

A chiudere gli interventi la candidata Maura Di Salvia che ha ricordato il suo impegno per il sociale e le sue numerose battaglie per la sicurezza stradale. «La nostra battaglia per la sicurezza stradale mi ha insegnato che occorre impegnarsi se si vuole veramente cambiare in meglio il nostro paese la vita degli italiani. Essere candidata significa voler portare anche in parlamento questa esperienza e lavorare nell’interesse della gente, anche lontano dai riflettori mediatici e dalle inutili polemiche che appartengono alla politica delle parole e degli insulti.»

 



Commenta l'articolo