CITTÀ

FOTO Matteo Di carlo nuovo presidente Confagricoltura giovani

Matteo Di carlo nuovo presidente Confagricoltura giovani

FOGGIA,

L’assemblea Generale dell’ANGA - Giovani di Confagricoltura Foggia che si è tenuta il 20 febbraio scorso, ha proclamato per acclamazione Matteo Di Carlo nuovo Presidente dei giovani Agricoltori di Foggia. L’assemblea si è tenuta presso la sede di Confagricoltura Foggia ed ha proceduto anche al rinnovo del consiglio della sezione provinciale.

Matteo Di Carlo, imprenditore agricolo, nato a Foggia il 30 dicembre 1990, conduce un’azienda di notevoli dimensioni a indirizzo orticolo, e in particolare coltiva asparago, cavolfiore, zenzero e spinaci che esporta principalmente  in Inghilterra. “Per me l’Anga ha sempre rappresentato un punto di incontro e di confronto – le sue parole a caldo subito dopo l’investitura – da dove tutto può partire”.

L'assemblea elettiva si è svolta alla presenza di tutti i soci della sezione provinciale, ha partecipato il presidente regionale dell'Associazione Anga Puglia Francesco Creta che dichiara ”Ringrazio il presidente uscente Donato Chieffoper il lavoro svolto in maniera fattiva, per la sua competenza tecnica e imprenditoriale messa a servizio dell'Anga e dei giovani imprenditori agricoli. Il neo eletto presidente Matteo di Carlosaprà dare un importante contributo al mondo imprenditoriale giovanile della provincia di Foggia. Auspico che sia proprio l'Anga a dare impulso affinché si crei una maggiore rete tra le imprese giovanili di Capitanata.Presenti all'assemblea il Presidente di Confagricoltura Foggia  Filippo Schiavone e il Direttore Alfredo Giordano.

Il Presidente Schiavone ringraziando il Presidente uscente per l’opera svolta durante i due mandati e gli obiettivi raggiunti dal loro iniziale comune percorso ha esortato il neo Presidente ad aprirsi ad idee nuove, ribadendo che l’Anga è un grande trampolino di lancio.

Il Presidente Di Carlo sarà affiancato nel suo mandato da Francesco Creta nel ruolo di vice presidente, e dai consiglieri: Michele Ricucci, Giuseppe Sinerchia, Maria Luisa Terrenzio.



Commenta l'articolo