SPETTACOLO

FOTO Torna la lirica a Foggia: al Giordano 'La bohème'

Torna la lirica a Foggia: al Giordano 'La bohème'

FOGGIA,

Torna la grande opera a Foggia. Dopo l’Andrea Chenier e Giove a Pompei, il Teatro comunale di piazza Battisti accoglie due titoli importanti finanziati da Regione Puglia, con la collaborazione del Teatro Pubblico Pugliese. Le attività rientrano nel programma dell’edizione 2018 di “Opera in Puglia”, organizzata dalla Cooperativa OLES - Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento, con la direzione artistica di Giandomenico Vaccari e il coordinamento artistico di Maurilio Manca.
Si tratta del primo circuito lirico del Mezzogiorno d’Italia per cui gli spettacoli allestiti e rappresentati al Politeama Greco di Lecce saranno poi ospitati presso i teatri di Foggia, Brindisi e Barletta. “Siamo orgogliosi”, ha dichiarato Anna Paola Giuliani, Assessore alla Cultura del Comune di Foggia, “di partecipare alla realizzazione di una serie di appuntamenti che valorizzano il patrimonio culturale italiano e rappresentano la via maestra per l’inserimento dell’opera in un contesto di ampia fruizione della bellezza legata alla musica. Lo scorso anno abbiamo messo un pilastro importante nella produzione dell’offerta culturale regionale e nazionale, con l’organizzazione delle celebrazioni per l’anno giordaniano ed il riconoscimento da parte del Mibact, e il 2018 non poteva non essere un anno di conferma. Il nostro punto focale continua a essere il Teatro Umberto Giordano e la sua valorizzazione, e al suo fianco si stanno facendo spazio altri progetti legati alla cultura come quello relativo al museo civico di Foggia e alla valorizzazione della Pinacoteca ‘900, che nei prossimi mesi assumerà la veste innovativa di community library. Insomma, un lavoro incessante dove la partecipazione e la rinascita attraverso la collaborazione diffusa tra enti e con la cittadinanza, costituisce un punto di forza di innegabile valore sociale”. 

Sul palco del Giordano saliranno La bohème di Giacomo Puccini (domani, 17 aprile alle 21) e La cenerentola di Gioachino Rossini. La bohème di Giacomo Puccini, su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica, dal romanzo Scènes de la vie de bohème di Henry Murger. Le scene sono del Teatro Petruzzelli di Bari, realizzate nel 2008 per il Teatro Piccinni, con la regia di Alessandro Idonea. Sul podio dell’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento, il direttore Gianluca Martinenghi, alla guida di un cast internazionale su cui spiccano il soprano Valeria Sepe, alla quale è affidata la difficile parte di Mimì, il tenore Amadi Lagha - più volte impegnato al Festival di Torre del Lago, che vestirà i panni del poeta Rodolfo -, il baritono pugliese Italo Proferisce, nel ruolo di Marcello, Marco Camastra in quello di Schuanard, Musetta è Diana Tugui. Il Coro Opera in Puglia sarà diretto da Emanuela Aymone, il Coro di voci bianche da Luigi Mazzotta.

 



Commenta l'articolo