POLITICA

FOTO #CambiaPeschici, l'entusiasmo di 9 giovani per "cambiare le cose"

#CambiaPeschici, l'entusiasmo di 9 giovani per "cambiare le cose"

FOGGIA,

Sono in nove e insieme vogliono sensibilizzare i peschiciani ad interessarsi della cosa pubblica. Per farlo intendono promuovere una fase di partecipazione per raccogliere le migliori proposte per Peschici. Martina, Francesco, Angelo Raffaele, Michele Eugenio, Domenico, Carmine, Michele, Giuseppe Elia e Graziano sono giovani lavoratori, commercianti, imprenditori e cittadini: insieme hanno creato il movimento politico e culturale #CambiaPeschici.
Vogliamo dare voce a chi non si sente rappresentato da chi si candida a governare per i prossimi 5 anni il nostro amato paese”, fa sapere all’unisono il neonato gruppo. Dinamicità, apertura, intraprendenza le caratteristiche dei nove ‘paladini’ della politica locale che scendono ufficialmente in campo al grido di “onestà”.
Aderire al progetto vuole dire voler bene al paese e credere nel suo riscatto”. Politiche inclusive, investimenti mirati, politiche sociali e per il lavoro, lotta allo spreco e all’inefficienza amministrativa: questi in sintesi i punti del loro progetto politico, “azioni non più rimandabili, per far crescere e prosperare la comunità di Peschici”, dichiarano.
Nei prossimi giorni il Movimento comunicherà i Punti del Manifesto attraverso la pagina facebook @CambiaPeschici. Il primo punto, pubblicato sui social è fare turismo: https://www.facebook.com/CambiaPeschici/photos/a.2114238058593016.1073741829.2113990128617809/2114829745200514/?type=3&notif_id=1523872755717892&notif_t=page_post_reaction&ref=notif “

Il settore turistico non è più rombante da tempo - scrivono i ragazzi dal social – destagionalizzazione, aumento dei servizi, incremento della qualità dell'offerta non sono mai stati al centro dell'agenda di governo di questi anni”. L'appuntamento con i cittadini è per il prossimo 23 aprile quando il movimento aprirà una consultazione pubblica per raccogliere idee e proposte concrete per la comunità di Peschici.



Commenta l'articolo