CRONACA

Scoperto a Foggia giro d'usura: quattro arresti

FOGGIA,

Giro di usura a Foggia: sono in quattro a finire in manette all’alba di oggi, un’attività coordinata dalla Procura della Repubblica di Foggia. Gli agenti  della Sezione di P. G. presso la Procura e della Squadra Mobile della Questura di Foggia hanno eseguito la misura cautelare in carcere nei confronti di tre foggiani già noti alle forze dell’ordine, Aniello Palmieri, 62 anni, Francesco Lioce, 51 anni, pregiudicato e Antonio Battiante 58 anni. Per Gaetano Carella, 63enne, incensurato, sono stai disposti i domiciliari. 

Le indagini hanno avuto inizio a seguito del tentativo di suicidio verificatosi nel gennaio del 2016 di un piccolo esercente di un’ attività commerciale, avvenuta a causa della sua grave esposizione debitoria con i soggetti indagati. Una importante e proficua attività di collaborazione successivamente avviata dagli investigatori con la vittima, ha consentito di carpire dalla stessa la rilevante situazione debitoria cui si era esposta a decorrere dal 2008.

A fronte di migliaia di euro nei vari anni ricevuti aveva dovuto versare un tasso usurario che oscillava tra il 30% ed il 580%.

Tante le vittime, fra liberi professionisti, piccoli imprenditori e operanti nel mondo della scuola, anche loro costrette  a versare interessi  che superavano notevolmente il tasso soglia limite stabilito dalla legge.

A riscontro delle attività tecniche, particolarmente importanti si sono rilevate le dichiarazioni collaborative delle vittime usurate, nonché la copiosa documentazione sequestrata negli immobili nella disponibilità degli indagati. 

Video



Commenta l'articolo