CITTÀ

FOTO Asi Foggia, Confartigianato chiede l'intervento della Regione

Asi Foggia, Confartigianato chiede l'intervento della Regione

FOGGIA,

La pesante spaccatura consumatasi all'interno del consiglio d'amministrazione del Consorzio Asi, determinata dalle polemiche sorte in merito al provvedimento di archiviazione della delibera dell'autorità nazionale anticorruzione (Anac) che il 9 maggio scorso ha dichiarato inconferibile l’incarico di presidente del consorzio al sindaco di Manfredonia, rischia di aggravare ulteriormente il procedimento e la tempistica per la realizzazione delle misure contenute nel "Patto per la Puglia" che insistono sull'area,  rendendo sempre più concreta la possibilità che la Capitanata perda parte dei finanziamenti europei del Fondo di Sviluppo e Coesione 2014/2020.

A lanciare il segnale di pericolo è Confartigianato Imprese Foggia che, attraverso una nota stampa, sollecita la Regione Puglia ad intervenire esercitando le previste attività di controllo sul Consorzio foggiano. In quanto stazione appaltante, infatti, il ruolo del Consorzio Asi risulterà decisivo per la realizzazione della piattaforma logistica ferroviaria integrata di Incoronata, un'infrastruttura necessaria per il territorio e per i bisogni sempre più crescenti di mobilità delle PMI.

"Nel merito della polemica, condividiamo le perplessità sollevate da più parti - dichiara il presidente della Federazione PMI di Confartigianato, Vincenzo Simeone - e siamo molto preoccupati dalle pesanti ed oggi imprevedibili ricadute che potrebbe avere il perdurare di questa empasse sulla reale operatività del Consorzio".

 

 

 



Commenta l'articolo