CITTÀ

FOTO PIEMONTESE (PD): 4 MILIONI PER L'IMPIANTISTICA SPORTIVA

PIEMONTESE (PD): 4 MILIONI PER L'IMPIANTISTICA SPORTIVA

FOGGIA,

Agevolare la ristrutturazione degli impianti sportivi già esistenti, ma anche la realizzazione di impianti adeguati alle attività che si svolgono nelle singole città con strumenti finanziari agevolati attraverso il Credito sportivo.

 

Impianti sportivi per migliorare la qualità della vita, migliorare l’offerta del territorio e sensibilizzare così sempre di più i cittadini verso lo sport, diminuendone i rischi legati ad una cattiva salute.

 

Le opportunità di finanziamento offerte dell’Istituto di Credito Sportivo grazie alle convenzioni con Regione Puglia e ANCI hanno costituito il cuore del confronto su queste tematiche, che si è svolto questo pomeriggio organizzato nell’ambito della Fiera del Levante presso la Casa della Partecipazione, tra Comuni, associazioni sportive, organizzazioni, istituzioni e operatori che ruotano intorno al mondo dello sport.

 

“L’importanza di conservare e possibilmente accrescere il patrimonio degli impianti sportivi – ha detto l’assessore al Bilancio, Sport per Tutti e Politiche giovanili della Regione Puglia, Raffaele Piemontese - è uno di principali obiettivi che la Giunta regionale di Michele Emiliano da sempre ha inteso perseguire. Negli strumenti normativi, di cui si è dotata nel tempo, ha sempre riservato una parte di rilievo al settore e sono state cospicue le risorse investite per questi obiettivi. Chi fa sport ha una migliore qualità della vita e investire nello sport per noi significa risparmiare nel tempo sulla sanità”.

 

“Negli ultimi anni - ha sottolineato Piemontese - la Regione Puglia ha notevolmente incrementato le risorse finanziarie stanziate in materia di sport (Programma Operativo 2016 € 1.939.000,00; Programma Operativo 2017 € 4.157.850,00; Programma Operativo 2018 € 8.184.000,00) proprio per supportare i vari attori del mondo sportivo. Abbiamo una linea d’intervento e di finanziamento specifica attraverso la quale intendiamo qualificare il patrimonio impiantistico comunale esistente, concedendo contributi in conto capitale a sostegno della realizzazione di progetti necessari per l’ampliamento delle possibilità di utilizzo degli spazi e/o degli impianti sportivi esistenti. Per noi gli impianti sportivi sono i principali contenitori sociali che diventano scuole di vita nelle quali offrire ai ragazzi che hanno esempi sbagliati, regole di vita sane e rispettose, come solo lo sport sa fare”.

 

Piemontese ha poi ricordato l’incremento fino a 4 milioni e mezzo di euro per l’Avviso E  “Concessione di contributi per adeguamento degli impianti sportivi comunali”.

 

“La Regione Puglia – ha detto Elio Sannicandro, commissario straordinario ASSET e consigliere Coni – vive una situazione particolarmente felice. I contributi per lo sport sono stati, così come ha sottolineato l’assessore regionale Piemontese, decuplicati negli ultimi anni. Attraverso specifiche convenzioni poi i Comuni pugliesi possono accedere a finanziamenti a tassi zero o molto agevolati attraverso il Credito sportivo e abbiamo ora anche buone possibilità per finanziare anche le società sportive private”.

 

Hanno partecipato al confronto anche Il presidente della banca pubblica Credito Sportivo, Andrea Abodi (“La Puglia ha intercettato l’8 per cento, un dato in crescita, delle nostre disponibilità, sono molte le opportunità che noi offriremo in futuro, diventeremo anche coinvestitori e non solo finanziatori, saremo una piattaforma tecnica insieme ad altri soggetti pubblici come Cassa Depositi e Prestiti, molto di più di una banca tradizionale”), il presidente del Coni Puglia Angelo Giliberti (“in Puglia ci sono circa 600 palestre pubbliche, 800 palestre scolastiche, 300 palestre private, oltre ad un numero elevatissimo di impianti a cielo aperto”) e il direttore di Puglia Sviluppo, Antonio De Vito (“possibilità di dare un supporto che arriva fino ad oltre il 40% di contributo a fondo perduto”).

 



Commenta l'articolo