SPETTACOLO

Per il Mattinata Festival la junk music di Capone & BungtBangt

MATTINATA,

Dopo la strepitosa anteprima con Fabrizio Bosso e Julian Olivier Mazzariello, il Mattinata Festival torna sabato 15 luglio con la band partenopea Capone & BungtBangt. Sul palco - alle ore 22:07 nella suggestiva location di Largo Agnuli ad ingresso gratuito - la junk music, musica ecologica creata mediante strumenti unici fatti di barattoli, elastici, scope, lamiere e tanti oggetti raccolti tra i rifiuti solidi urbani.
Si tratta di una delle band più innovative del panorama nazionale ed internazionale, fondata dal leader Maurizio Capone, che è diventata simbolo di creatività musicale, sociale ed ecologica. Il loro ultimo disco, Mozzarella Nigga (parola con cui gli americani offendevano gli emigranti italiani negli anni '50) è stato lanciato dal Bollino Rosso di Fiorello in Edicola Fiore, contiene quattordici brani tutti suonati con strumenti realizzati con materiali riciclati: un disco di black/neapolitan music arricchito dalla presenza di ospiti tra cui Don Moye, James Senese, Daniele Sepe, Solis String Quartet. Dal 2000 ad oggi hanno prodotto sei dischi e suonato dovunque in Italia e nel mondo, collezionando collaborazioni eccezionali, oltre ad aver aperto concerti di Jamiroquai, Planet Funk, Caparezza.
A seguire, la scalinata nei pressi Palazzo Mantuano sarà animata dai vinili di Dj Zaio e gli stand di Vini & Panini a cura di un team che vede coinvolti Coppa di Cuoco Cafè, La Vineria , Barboni Di Lusso e Gabrielino Gelaterie Artigiane.
Il Mattinata Festival, con la direzione artistica del MAD mall, prosegue poi il 22 luglio con Musica da Ripostiglio in Piazza Aldo Moro e il 29 con i newyorchesi Moon Hooch, di nuovo in Largo Agnuli e poi per tutto il mese di agosto.​

Video



Commenta l'articolo