CITTÀ

FOTO "A scuola di tutela" alla Pertini di Orta Nova

"A scuola di tutela" alla Pertini di Orta Nova

ORTA NOVA,

Al fine di arricchire il Piano dell’offerta formativa, la scuola secondaria di I grado “S. Pertini” di Orta Nova, per il secondo anno consecutivo, ha dato avvio al progetto di potenziamento dell’attività didattica “La storia siamo noi”, dedicato alla conoscenza del patrimonio culturale locale secondo modelli di cittadinanza attiva. L’istituzione scolastica, infatti, intende proporsi quale effettivo agente di sviluppo territoriale e creare occasioni per recuperare radici e senso di appartenenza. Partendo dal dettato costituzionale dell’art. 9, il progetto ha trattato ampiamente non solo la conoscenza del patrimonio locale, ma anche il concetto di tutela quale azione necessaria in un territorio particolarmente esposto al problema degli scavi clandestini. 

A corollario delle attività didattiche, e per creare una concreta occasione di scambio tra le classi coinvolte nel progetto e gli attori che operano concretamente per la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale, l’istituto ha programmato la seconda edizione dell’evento “A scuola di tutela”, che quest’anno vedrà la partecipazione straordinaria della dott.ssa Simonetta Bonomi, già Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Foggia e BAT, e del prof. Saverio Russo, capo delegazione del FAI di Foggia, associazione che è impegnata in attività didattiche di conoscenza del territorio e che quest’anno ha supportato l’iniziativa.

All’incontro, che si terrà a partire dalle ore 10,30 presso la Biblioteca dell’Ex Convento gesuitico, prenderanno parte, inoltre, il dirigente Pietro Vincenzo Piemontese, il sindaco Gerardo Tarantino, l’assessore comunale alle pari opportunità Antonella Di Stasio e la professoressa Roberta de Iulio, responsabile del progetto.

Oltre alle classi 1^A, 1^C, 3^A e 3^B, accompagnate dalle docenti di Cittadinanza e Costituzione Marzia Lucera, Renata Lasorsa, Luciana Labianca e Gaetana Dalla Zeta che hanno collaborato al progetto, all’evento saranno presenti alcuni alunni del modulo PON “Il paesaggio racconta”, per narrare lo sviluppo della comunità ortese e del suo più illustre monumento, il Palazzo gesuitico, secondo modelli di apprendimento autentico. 

Ancora la storia dei Gesuiti di Orta è protagonista dell’evento pomeridiano, che si terrà dalle 16.00 alle 18.00 sempre presso la Biblioteca dell’Ex Convento gesuitico, organizzato nell’ambito del PON Inclusione, moduli “La parola può essere spada”, referente professoressa Renata Lasorsa, e “Il paesaggio racconta”, referente professoressa Roberta de Iulio. Ospite d’eccezione Francesco Mercurio, autore de “I figli del gesuita” (Claudio Grenzi editore), libro che ricostruisce la genesi della formazione dei Cinque Reali Siti narrando l’espulsione dei Gesuiti dal Regno e le vicende di 400 coloni inviati nel feudo della Casa di Orta dal re Ferdinando IV di Borbone. Ad accogliere l’autore ci saranno nuovamente il dirigente scolastico, prof. Pietro Vincenzo Piemontese, e il sindaco dott. Gerardo Tarantino; moderatore dell’incontro sarà il prof. Lorenzo Ciuffreda, facilitatore del PON Inclusione. Oltre agli interventi delle docenti referenti, sono previsti quelli delle docenti tutor dei due moduli del Pon, professoresse Antonietta Russo e Luciana Labianca.



Commenta l'articolo