POLITICA

FOTO Ex Manfredonia Vetro, Scirpoli (FI): "Tutti i lavoratori in fabbrica"

Ex Manfredonia Vetro, Scirpoli (FI): "Tutti i lavoratori in fabbrica"

MONTE S.ANGELO,

"Nei giorni scorsi si è conclusa l’ultima fase dell’iter per individuare il nuovo proprietario dell’ex “Sangalli Vetro”: la turca Sisecam, grosso gruppo industriale del vetro, si è aggiudicata, attraverso l’asta fallimentare, la proprietà dello stabilimento di Macchia, mentre il rilancio fatto dal Fondo americano Elliott non ha trovato riscontro. Speriamo - afferma il coordinatore di Forza Italia, Felice Scirpoli - che la fine di questo percorso metta un punto fermo alla vertenza e, soprattutto, allo sconforto dei lavoratori, che temono per il rientro in fabbrica solo di una parte di loro, specie perché non è stata data piena garanzia del rifacimento del forno fusorio in breve tempo. Inoltre, i lavoratori del settore “Sangalli satinato” sospettano che Sisecam non contempli anche il loro riassorbimento: se così fosse, certamente non si può accettare una tale decisione! Sembra, comunque, che da parte imprenditoriale, stiano giungendo segnali distensivi e positivi. Ci auguriamo che le Istituzioni del territorio comincino, finalmente, a lavorare insieme perché solo un’unità di intenti e di decisione tra gli amministratori dei Comuni interessati al progetto industriale della Sisecam porterà gli imprenditori a capire che il sistema territorio tiene ed è forte: il ricordo di promesse fatte e non mantenute, il volersi mettere a tutti i costi in prima fila con la spilletta del bravo della classe, il fare di una vertenza lavorativa una questione di appartenenza politica (peggio, partitica!) non giova a nessuno. Chi oggi ha responsabilità di governo, anche del territorio, deve unire e non dividere, deve conciliare e non schierarsi: i comportamenti divisivi e di parte troveranno la nostra ferma opposizione. Va detto che, nei mesi scorsi, “assordante” è stato il silenzio di chi, invece di essere attore fondamentale di tale vertenza, ricadendo, quel sito industriale, nel nostro territorio, ha atteso alla finestra, facendosi tirare per la giacca ora da una parte ora dall’altra: la contraddizione e la mancanza di determinazione in Politica portano a non essere considerati credibili".

 

 



Commenta l'articolo