CITTÀ

FOTO Zapponeta, boom di donatori per la neonata Fratres

Zapponeta, boom di donatori per la neonata Fratres

ZAPPONETA,

In questo periodo estivo, nel quale l’esigenza di sangue assume un carattere preoccupante, l’Associazione FRATRES offre il proprio contributo alla causa della donazione di sangue in 13 comuni della capitanata. Ora anche nel basso tavoliere, a Zapponeta.
La neo associazione, in 5 giorni dalla costituzione, è riuscita ad organizzare una giornata di raccolta sangue con l'aiuto dell'instancabile Primario del centro trasfusionale dell'ospedale San Camillo De Lellis di Manfredonia, Dott. Gaetano Granatiero che, nonostante non fosse di servizio, ha aiutato il neo direttivo dando dei suggerimenti su come accogliere al meglio i donatori. Oltre alla presenza dell'equipe del centro trasfusionale, dall'inizio del pomeriggio hanno dato supporto, grazie alla loro ventennale esperienza, anche il Presidente Provinciale Fratres Enea Bolsieri, il Presidente del gruppo Fratres di Vico del gargano Giuseppe Chiucini e la Presidentessa Provinciale ADMO Ina Fischetti.

Il neo direttivo è formato da: PRESIDENTE Fabio Cercio, VICE PRESIDENTE Michele La Macchia, 
SEGRETARIA Teodora Ivanova Dimitrova, AMMINISTRATORE Gerardo De Feo, CAPOGRUPPO Tommaso La Macchia, 
CONSIGLIERI Croce Michele, Ciliberti Francesco, Monica Iacoviello, Giovanni Fiore, Giuseppina Valentino, Tommaso Altomare, Annamaria Monopoli, Alessandro La Macchia.
Revisori dei conti: PRESIDENTE Daniele Grieco, 
VICE PRESIDENTE Nicola Lo Muscio, SEGRETARIO Emanuele Mastropasqua. Consulente sanitario:  Dottoressa Maria Lucia De Feo.

Il neo Presidente della FRATRES di Zapponeta, Fabio Cercio, ha scelto di essere affiancato in questa nuova sfida da persone già impegnate nel mondo del volontariato, conquistando una consolidata fiducia da parte della popolazione locale.
A dimostrazione di ciò,  il sovraffollamento dei locali parrocchiali concessi dal parroco, nonché assistente spirituale dell'associazione, Don Andrea Lauriola.

I volontari che hanno accolto l'invito della neonata associazione, nonostante le condizioni temporalesche e la giornata lavorativa, sono stati quasi 60, tra i quali solo 34 hanno potuto donare (11 hanno donato per la prima volta in vita loro). Gli altri, non hanno potuto donare per problemi di salute momentanei e per  sovraffollamento.

Il neo direttivo, si prefigge come obiettivo, da una parte quello di ridurre l’allarmante carenza di sangue nella regione e, dall’altra, di mettere in campo una costante attività di informazione e sensibilizzazione per favorire una sempre maggiore cultura della donazione di sangue, specie fra i più giovani.

“Sono particolarmente orgoglioso della neocostituita Associazione – afferma Fabio Cercio Presidente FRATRES– in una regione che avverte particolarmente il problema della carenza di sangue, sono certo che potremo offrire un contributo fattivo per rispondere a tali continue e preoccupanti esigenze. Sono infine molto felice di un direttivo formato da personalità che esprimono già un consolidato impegno nel mondo del volontariato a Zapponeta a testimoniare, laddove ci fosse ancora bisogno, la comunanza di obiettivi".

 



Commenta l'articolo