CITTÀ

I ragazzi del "Pascoli-Forgione" in contatto con l'astronauta Paolo Nespoli

SAN GIOVANNI ROTONDO,

Dopo il decollo, nello scorso anno, del progetto “Mission X: allenati come un astronauta” e l’evento che ha ospitato a San Giovanni Rotondo l’astronauta Luca Parmitano – ideato ed organizzato da Stefano De Bonis - , il viaggio dell’Istituto Scolastico “Pascoli-Forgione” di San Giovanni Rotondo, unico nella Capitanata, prosegue con il progetto educativo ARISS,  promosso dalle Agenzie Spaziali Internazionali. L’iniziativa, sostenuta e organizzata dal Dirigente Scolastico, Maria Fiore, e dai docenti dell’Istituto, è destinata a tutte le classi della secondaria di I grado e ha come obiettivo quello di stimolare gli alunni alla conoscenza e allo sviluppo di un sapere critico del mondo scientifico, con particolare riferimento allo studio degli elementi della vita sulla Terra e nello Spazio.

Martedì 14 novembre p.v., presso la Cittadella Mediterranea della Scienza di Bari, i ragazzi coinvolti nel progetto sperimenteranno l’emozione di parlare direttamente con i membri dell’equipaggio spaziale, saranno in collegamento radio e video in modalità Telebridge con la Stazione Spaziale Internazionale e rivolgeranno delle domande all’astronauta italiano Paolo Nespoli, impegnato nella missione Vita.

Grande entusiasmo per l’attesa da parte della comunità scolastica e della cittadina intera.

 



Commenta l'articolo