POLITICA

FOTO Elezioni 2018, Di Donna (FI) alla conquista del Gargano

Elezioni 2018, Di Donna (FI) alla conquista del Gargano

SAN GIOVANNI ROTONDO,

"Sono legata alla mia storia ed alla mia militanza e sono felice di essere qui con voi", ha detto Michaela Di Donna durante la serata di presentazione dei candidati di coalizione Noi con l'italia, che si è svolta nella serata di ieri, 20 dicembre, presso il cinema teatro Palladino di San Giovanni Rotondo. Accanto a lei, in una serata presentata dal giornalista Micky de Finis, i candidati Angelo Cera, Gabriella Carlucci, Paolo Dell’Erba e Maura Di Salvia. "Quello del centro destra non è un contenitore freddo, ma nasce dalla volontà comune di sottoscrivere un programma che abbia a cuore l"Italia", ha spiegato la Di Donna.  "Il nostro è un programma che nasce dalla condivisione di valori e idee, proprie del centro destra".  "È molto facile parlare alla pancia del paese cavalcando il malcontento. A me, al contrario, piace parlare al cuore, restituendo una speranza che non ha nulla a che fare con l'illusione, e la disillusione che ne consegue".  Riguardo le infrastrutture, la candidata al collegio uninominale Puglia 16, ha informato sui numeri, spiegando che l'investimento in questo settore, se nel nord tocca i 296 € pro capite, nel sud si ferma ad un ben più basso 106 €.

"Mi sento una cittadina del Gargano, amo la tradizione storica e cristiana di San Giovanni Rotondo,  mi piace passeggiare nei Monti Dauni. Voglio bene a questa terra che ha problemi legati anche alla viabilità. Nonostante questo, però, Vieste è stato protagonista alla BIT di Milano, perché grazie alla bellezza del suo paesaggio ha registrato un numero di presenze che sono le maggiori in Puglia e si collocano ad un ottimo posto in Italia".

E la Di Donna ha continuato: "Con una buona politica, Vieste potrebbe fare ulteriori passi in avanti, diventando una tappa turistica internazionale. Avere a cuore la terra, significa non andare a Roma per occupare una poltrona, bensì per occuparsi della nostra terra. A Roma dobbiamo fare la differenza. Il centro destra lavora per lanciare il cuore oltre l'ostacolo. Noi qui, stasera, insieme su questo palco, condividiamo la visione di una politica diversa".

Video



Commenta l'articolo