CITTÀ

Torremaggiore contro le discariche abusive. A giugno bene la differenziata

TORREMAGGIORE,

Proseguono incessanti a Torremaggiore le attività di bonifica dei suoli comunali interessati dalla presenza di discariche abusive. Dopo contrada Tatozzo, gli interventi hanno riguardato il prolungamento esterno di via Salvo D’Acquisto e via Madre Teresa di Calcutta nonché le strade rurali. “Abbiamo in programma altri interventi a stretto giro”, afferma il vicesindaco Antonio Di Cesare che invita i torremaggioresi “a segnalare tempestivamente tutte le situazioni di degrado nonché a comportarsi civilmente poiché il nostro territorio è casa comune di tutti e come tale va rispettato”. Prosegue anche l’attività di individuazione, attraverso foto trappole installate in punti strategici della città, di coloro i quali, sprezzanti delle leggi e del decoro, abbandonano rifiuti indiscriminatamente. Per limitare il rischio incendi, l'amministrazione comunale sta intensificando le attività di sfalcio dell’erba in più punti della città.

Intanto, nel mese di giugno, la raccolta differenziata a Torremaggiore ha fatto registrare un altro ottimo risultato. “Ormai siamo vicini al 65%, dato in costante crescita. Se il trend positivo dovesse proseguire nei prossimi mesi, potremo immaginare un risparmio su cui decidere per nuovi investimenti a beneficio della cittadinanza nel 2018”, commenta il Sindaco di Torremaggiore, Pasquale Monteleone.



Commenta l'articolo