POLITICA

FOTO Orsara, il sindaco di Troia a Tommaso Lecce: "Ho sostenuto il candidato del PD"

Orsara, il sindaco di Troia a Tommaso Lecce: "Ho sostenuto il candidato del PD"

TROIA,

 Dispiacere per l’amarezza con cui il sindaco di Orsara, il rieletto Tommaso Lecce, si è riferito alla presenza di Cavalieri, sindaco di Troia, a sostegno del suo avversario nel corso della campagna elettorale per le amministrative, Pierluigi Caraglia, politicamente legato al PD. “Sono dispiaciuto, purtroppo, nell’apprendere dell’amarezza con cui il neo eletto Sindaco di Orsara di Puglia, Tommaso Lecce, nel corso della trasmissione televisiva “Speciale Focus Amministrative” di Teleradioerre, è intervenuto riferendosi al sottoscritto” – riferisce Leonardo Cavalieri, sindaco di Troia e consigliere provinciale di Foggia – “Desideravo semplicemente ricordare al collega di Orsara, che il mio intervento nel corso della campagna elettorale, a sostegno di uno dei suoi diretti avversari, un candidato appoggiato ufficialmente dallo stesso partito che mi onoro di rappresentare anche all’interno del Consiglio Provinciale, è avvenuto del tutto spontaneamente, in un clima di genuino confronto dialettico tra le parti, privo di qualsiasi livore. “Il Partito Democratico” continua Cavalieri “si muove territorialmente come una famiglia grande ma coesa. Ho partecipato, in qualità di dirigente del PD, ad una manifestazione a sostegno della candidatura di un tesserato del mio stesso partito, una cosa che ho fatto con affetto sincero, anche in considerazione del fatto che in quel momento Tommaso Lecce era, come gli altri, un semplice candidato. Nessuno sgarbo, nessuno sgambetto istituzionale e nessun livore. Colgo anzi l’occasione per salutare con affetto la sua rielezione, sicuro della correttezza e semplicità con cui ha saputo rivestire la sua carica istituzionale in questi anni. Sono certo che continuerà ad amministrare con passione, quello stesso sentimento che mi lega fraternamente a chi indossa in competizione elettorale i miei stessi colori politici”.



Commenta l'articolo