CITTÀ

FOTO Troia, con un'app trasporto scolastico più sicuro

Troia, con un'app trasporto scolastico più sicuro

TROIA,

È stato presentato dal vicesindaco Antonio D’Apice, il progetto “Trasporto Scolastico Sicuro” che vedrà impegnati Comune di Troia e Metauro per assicurare maggiori profili di sicurezza agli alunni che usufruiscono del trasporto scolastico extraurbano.
Non lasciare mai soli i minori arrivano a casa e che vivono nelle aree rurali del nostro comune, questo di base l’assunto attorno a cui si sviluppa tutta la progettualità. Proprio per questo e per monitorare costantemente la presenza degli alunni a bordo dei mezzi, i bambini riceveranno una spilla con GPS incorporato, che permetterà ai genitori e persone di famiglia designate da loro stessi, di sapere il momento esatto della salita e della discesa dal bus, di modo che in corrispondenza della fermata i minori non restino mai soli. 
In caso di assenza, si provvederà al contatto telefonico con uno dei tre soggetti designati per l’accoglienza del minore, qualora ciò non fosse possibile il minore non sarà lasciato solo ma accompagnato presso i locali della Polizia Locale dove sarà accolto in attesa giunga uno dei famigliari.
I genitori potranno seguire tramite una app di prossimo rilascio tutto il percorso del pulmino, con avvisi e dettagli su orari, eventuali problemi e/o ritardi.
“Un servizio che assicurerà la sicurezza dei nostri ragazzi” spiega il sindaco Cavalieri “con un occhio attento a nuove tecnologie e innovazione, che arricchisce ulteriormente la qualità complessiva del trasporto all’interno del territorio comunale”.

I genitori che non hanno potuto partecipare alla riunione del 10 gennaio, saranno chiamati nei prossimi giorni a partecipare all’incontro che si terrà presso il Comune di Troia, nei locali antistanti l’ufficio protocollo per conoscere il progetto. Dovranno presentarsi muniti della fotocopia del documento di identità e del modulo che gli sarà inviato, debitamente compilato.

Per poter assicurare la continuità del servizio è assolutamente fondamentale la presenza di tutti i genitori convocati.



Commenta l'articolo