POLITICA

FOTO Vico, Cusmai e Sementino si confrontano e regalano il tapiro a Scaramuzzo

Vico, Cusmai e Sementino si confrontano e regalano il tapiro a Scaramuzzo

VICO DEL GARGANO,

Un tapiro per non aver accettato il confronto politico in vista delle elezioni amministrative del prossimo 10 giugno. Lo hanno simbolicamente regalato i candidati Daniele Cusmai e Michele Sementino all'altro candidato sindaco, Michele Scaramuzzo, che in occasione dell'incontro di ieri sera aveva declinato l'invito. Perchè? "Non serve. Ci siamo già confrontati due volte. Non ho nessuna intenzione di dare spettacolo in piazza. I tempi della campagna elettorale li decido io, e preferisco confrontarmi con i cittadini e non con loro" Questa la risposta di Scaramuzzo, che ovviamente non ha precluso di organizzare il confronto, un faccia a faccia interessante, ben riuscito e seguito attentamente da centinaia di cittadini che hanno gremito la piazza antistante il municipio. Michele Sementino e Daniele Cusmai, non si sono sottratti alle domande del nostro responsabile di redazione, Saverio Serlenga e del corrispondente del quotidiano L'Attacco, Michele Angelicchio. E' stato un confronto pacato, costruttivo tra due giovani professionisti: da una parte un imprenditore agricolo 25enne con tanta voglia di cambiare il paese, forte dello straordinario risultato ottenuto con la Lega alle politiche del marzo scorso. Dall'altra, chi ha governato per 5 anni e che vuol proseguire nel segno della continuità. Entrambi hanno affrontato con precisione gli argomenti sviscerati in poco più di 90 minuti: dal Pug al rilancio del turismo culturale, balneare e naturalistico; dal Punto di Primo Intervento al sociale, alla scuola e alla famiglia. Insomma presente e futuro di Vico del Gargano. Una preziosa opportunità per la cittadinanza che ha potuto ascoltare le intenzioni e i contenuti dei rispettivi programmi elettorali di una campagna elettorale che si annuncia calda fino alla fine. Il pubblico ha apprezzato e ha applaudito entrambi. peccato per l'assenza dell'altro candidato.



Commenta l'articolo